Andrea s'è perso... un po' come Righini

Andrea s'è perso... un po' come Righini

Marzo 12, 2019 - 17:22

"Andrea s'è perso", cantava De André. Pure il presidente socialista?

Sabato sera il consigliere di Stato Manuele Bertoli ha chiamato a raccolta i socialisti alla festa organizza a Manno per tirare la volata finale alla sua campagna elettorale (vedi qui). Molti gli interventi di ospiti, ma anche spazio alla musica, con alcuni brani cantati dallo stesso consigliere di Stato, per chiudere la serata. Manuele Bertoli ha voluto esordire al microfono con la sua interpretazione di un classico di Fabrizio De André, "Andrea" (purtroppo leggermente funestata da un mixaggio del suono non ottimale).

Ma un po' come l'Andrea cantato da Faber (che "s'è perso, s'è perso e non sa tornare"), a perdersi la festa "buonisti&frends" è stato il presidente del Ps Ticino Igor Righini (e pure i suoi vice Sirica e Reimann). Niente di particolare, se non fosse che ultimamente anche ad altri appuntamenti organizzati dai socialisti il buon Righini non si è visto (come, la stessa sera poche ore prima, alla presentazione dei candidati della sinistra e dei Verdi di Chiasso, o, la sera prima, all'evento organizzato dalla Giso, Gioventù socialista, e dal Ps di Lugano al Bar Croce D'Oro). Vedremo ora se, iniziato l'ultimo mese di campagna, vedremo più spesso fra gli eventi organizzati da sezioni e associazioni in "orbita" Ps, il presidente Righini.