Anita Ekberg atterra fra un mare di paparazzi, per il centenario di Fellini.

Anita Ekberg atterra fra un mare di paparazzi, per il centenario di Fellini.

Anita Ekberg atterra fra un mare di paparazzi, per il centenario di Fellini.

Gennaio 11, 2020 - 08:04
Posted in:

Esattamente cinque anni fa morì Anita Ekberg, attrice svedese famosa soprattutto per aver recitato al fianco di Marcello Mastroianni, in "La dolce vita" (1960) di Federico Fellini

Questo 2020 è particolarmente importante perché, oltre a ricorrere un lustro dalla sconparsa della Ekberg, ci sarà il 60esimo dall'uscita de "La dolce vita" e - soprattutto - il centenario della nascita di Federico Fellini, il prossimo 20 gennaio.

Oggi, però, va ricordata principalmente Anita Ekberg. Pertanto, in questa puntata di Amarcord, vi proponiamo una delle più belle scene del grande capolavoro di Fellini. Non si tratta del momento in cui Mastroianni e la Ekberg entrano nella fontana di Trevi (probabilmente lo abbiamo già vista tutti quanti) ma di quando Sylvia, la diva interpretata dalla bella Ekberg, atterra a Roma, in un aeroporto colmo di giornalisti e fotografi. Tutti intenti a immortalare uno scatto; a strappare una dichiarazione.

Ad ispirare Fellini, per le riprese di queste sequenze del film, è stata un'altra attrice svedese: Ingrid Bergman, stella del cinema hollywoodiano e di molti film di Roberto Rossellini, tra i padri del neorealismo italiano. Fellini aveva cominciato a lavorare proprio con Rossellini, partecipando alla sceneggiatura di "Roma città aperta" (1945) e a quella di "Paisà" (1946), film per il quale ebbe pure il ruolo di assistente sul set. Prima dell'inizio delle riprese di "Stromboli" (1950) - sempre di Rossellini - Fellini assitette all'arrivo a Roma di Ingrid Bergman, che sarebbe stata la grande protagonista del film ambientato nell'omonima isola delle Eolie. Dieci anni dopo, Fellini - ne "La dolce vita" - interpreta quindi un fatto di vita reale, come in altre scene del film.