Assemblea Ppd. Il dado è tratto

Assemblea Ppd. Il dado è tratto

Gennaio 17, 2020 - 19:58
Posted in:

È in corso al Capannone di Pregassona l'assemblea del Ppd di Lugano. Senza sorprese anche Nadia Ghisolfi si è candidata per un posto in lista. I popolari democratici di Lugano hanno votato ed è in corso lo scrutinio delle schede di voto.

Il Ppd di Lugano è riunito questa sera in assemblea in un Capannone di Pregassona molto affollato, con all’ordine del giorno l’approvazione della lista per il Municipio. Lista per il Municipio che nelle ultime settimane ha fatto molto discutere per la sua composizione. 
 
Come noto dalla Commissione cerca sono usciti i nomi di Lorenzo Beretta Piccoli, Sara Beretta Piccoli, Benedetta Bianchetti, Lorenzo Pianezzi, Laura Tarchini e Michel Tricarico (a cui si aggiunge quello di Stefano Dias quale rappresentate dei Verdi liberali). Come altrettanto noto anche la granconsigliera Nadia Ghisolfi si era fatta avanti e proprio dall’assemblea ci si aspetta la decisione finale sulla lista. 
 
Prima di discutere la lista però l’assemblea ha approvato l’alleanza elettorale con i Verdi Liberali, che correranno con un posto sulla lista in municipio assieme al Ppd (Stefano Dias). 
 
Nel presentare la scelta fatta dalla Commissione cerca il presidente della stessa, Claudio Bignasca, ha spiegato che la Commissione cerca si è trovata con la fortuna di avere a disposizioni 9 “gemme preziose” (vale a dire candidati a disposizione). Quella selezionata dalla Cerca, ha detto Bignasca, è la “collana più bella possibile, non la migliore”. 
 
Il presidente Angelo Petralli nell’assemblea di questa sera non ha fatto alcuna particolare “rivelazione” e all’assemblea vigeva un clima piuttosto conciliante. Tuttavia prima di entrare nel merito della candidature, il presidente sezionale dimissionario ha ribadito la sua posizione. “Il partito popolare democratico sta camminando su un filo molto sottile”, ha detto Petralli. “Le nostre schede non bastano a fare un municipale. Dobbiamo riuscire ad indebolire sia la destra che la sinistra con dei candidati che sappiano raccogliere voti”.  “A me non piace perdere”, ha concluso Petralli, “mi piace vincere e voglio giocare con i giocatori migliori”. 
 
In assemblea Ghisolfi è stata formalmente candidata ad entrare in lista da Renato Fumagalli. La granconsigliera ha accettato la candidatura a e si dovrà dunque andare al voto (con scrutinio segreto) per selezionare sei candidati su sette. 
 
I sette candidati si sono presentati all'assemblea (a parte Lorenzo Beretta Piccoli, assente per motivi familiari).
 
In seguito l'assemblea ha proceduto a votare con scrutinio segreto. Le schede sono già rientrate e stanno venendo ora scrutinate. Entro breve si saprà chi saranno i sei popolari democratici in lista (e chi verrà invece escluso).