Attacco ai "milionari delle mascherine", ma sbagliano indirizzo

Attacco ai "milionari delle mascherine", ma sbagliano indirizzo

Luglio 31, 2020 - 06:45
Posted in:

Un gruppo di autonomi zurighesi sembra intendesse danneggiare due imprenditori arrichitisi con il commercio di mascherine, ma hanno sbagliato indirizzo. 

Nella notte di ieri degli autonomi avrebbero appiccato un incendio sullo Zürichberg nei pressi di Zurigo, con l’intento di danneggiare due giovani imprenditori dell’Udc arricchitisi con il commercio di mascherine. La curiosa vicenda, di cui riferiscono i media d’Oltralpe, è stata documentata dagli stessi autonomi con la pubblicazione di immagini online, che mostrano fra le altre cose pneumatici di automobili dati alle fiamme.

La vicenda dei due giovani imprenditori, membri dei Giovani UDC, era stata portata alla luce dalla SontaggsZeitung, che aveva ripreso il sito Inside Paradeplatz, lo scorso giugno: i due durante la pandemia avevano venduto mascherine e altri dispositivi per milioni di franchi (con i quali si sarebbero comprati due Bentley e una Ferrari), suscitando molte discussioni. 

Con l’atto incendiario gli autonomi zurighesi sembra intendessero “punire” i due imprenditori.  "Non dovrebbe sorprendere i signori dello Zürichberg che la loro attività attiri l'ira della gente senza vista-lago", hanno scritto gli autori dell’incendio. Tuttavia, riporta il Blick, gli autonomi hanno sbagliato bersaglio. L’azienda dei due imprenditori non aveva più sede in quel terreno ed era stata trasferita a Zugo da qualche tempo.