Auguri al Premio Nobel

Auguri al Premio Nobel

Maggio 24, 2020 - 20:20

Oltre al grande attore italiano Eduardo De Filippo, (vedi qui), oggi, 24 maggio, è il giorno in cui è nato un'altra delle "pietre miliari" del 20esimo secolo, il cantautore statunitense Bob Dylan (79 "candeline" per lui). A festeggiare il compleanno è un Premio Nobel, quello attribuitogli per aver "creato una nuova poetica espressiva all’interno della grande tradizione canora americana". Come noto Dylan "mancò" l'appuntamento con la cerimonia di consegna del Premio, emulando Sartre, come abbiamo ricordato oggi in anteprima. Poi, vari mesi dopo, l'artista ritirò il premio (mentre si trovava a Stoccolma per dei concerti). Auguri al "menestrello" che ha regalato pagine indimenticabile di musica, guistamente riconosciute dall'Accademia svedese (anche se lui per qualche mese, non ha "ricambiato" la cortesia, ha differenza di Fo). 

13 ottobre 2016

Nel giorno della morte del premio Nobel per la Letteratura Dario Fo, il Comitato dei Nobel ha comunicato che a vincere l'edizione 2016 del premio è stato un altro personaggio, come Fo, lontano dal cliché del letterato: il "menestrello" Bob Dylan.
 
L'annuncio è stato dato oggi a Stoccolma, accompagnato dal boato dei presenti in sala. "Ha creato una nuova poetica espressiva all’interno della grande tradizione canora americana", è stata la motivazione ufficiale.
 
Bob Dylan, nome d'arte di Robert Allen Zimmerman, nato nel 1941 a Duluth, in Minnesota, è stato uno dei più importanti cantautori e compositori della seconda metà del '900 e una figura chiave della controcultura di tutto il mondo. Le sue canzoni, come  "Blowing in the wind" e "The times they’re a-Changin’", sono state la voce del movimento di protesta degli anni Sessanta negli Stati Uniti sfociato nelle proteste contro la guerra in Vietnam. Per primo Dylan diede alla canzone popolare una connotazione fortemente politica.