Barcellona, terza notte di violenti scontri

Barcellona, terza notte di violenti scontri

Ottobre 17, 2019 - 10:19
Posted in:

Dopo la sentenza che ha condannato i leader pro indipendenza la città di Barcellona viene messa a ferro e fuoco. 

A Barcellona è la terza notte di violenze per la strada e il livello degli scontri sta salendo di intensità. Ieri notte i manifestanti avrebbero dato fuoco numerose auto e avrebbero gettato acido contro degli agenti di polizia, secondo quanto riportato dai media spagnoli. I disordini sono scoppiati dopo l'incarcerazione questa settimana di nove leader a favore dell’indipendenza della Catalogna, per il loro ruolo nel fallito tentativo nel 2017 di ottenere l'indipendenza regionale.
Le forze dell’ordine hanno reagito sparando gas lacrimogeni e durante gli sontri due manifestanti sarebbero stati investiti dai veicoli delle forze dell'ordine. La polizia ha inoltre affermato che sarebbero stati sparati proiettili contro gli elicotteri.
Il primo ministro spagnolo ha assicurato che il suo governo non sarà provocato a reagire in modo eccessivo. In un discorso televisivo infatti Pedro Sánchez, ha invitato il presidente catalano, Quim Torra, a condannare inequivocabilmente l'uso della violenza. "Lo Stato garantirà sempre i diritti di coloro che desiderano protestare pacificamente", ha detto il primo ministro. ”Ma i gruppi violenti organizzati e quelli che cercano di infrangere le leggi democratiche non raggiungeranno i loro obiettivi. L'unica speranza di questi gruppi violenti è che commetteremo errori (...) vogliono farci cadere nelle loro provocazioni e alimentare una spirale violenta".