A Bellinzona l'ultimo saluto a Baco

A Bellinzona l'ultimo saluto a Baco

Dicembre 15, 2018 - 21:21
Posted in:

Si è svolta oggi a Bellinzona la cerimonia in cui si è dato l'ultimo saluto a Corrado Barenco.

In tanti sono stati presenti oggi alla sala cerimonie del crematorio di Bellinzona a voler esprimere l’ultimo saluto al giornalista Corrado Barenco, che per tutti nella Turrita era semplicemente “Baco”.
La cerimonia è iniziata con le parole della sua compagna Prisca, che ha esordito ringraziando Nadia Ghisletta, Franco Quadri e Franco Cavalli. Proprio la compagna Prisca ha letto il discorso che lo stesso Baco aveva preparato (sul finire dell’estate) per il proprio funerale, in cui ringraziava per la presenza gli amici della Rsi, di Soccorso operaio svizzero, dell’Acb, … , “ma anche i tanti curiosi che sarebbero accorsi per vedere quanta gente c’era”. Subito dopo ha preso la parola Dino Isolini, che ha ricordato i trascorsi, professionali e non, assieme a Corrado Barenco e ha letto il ricordo inviato da Daniele Piazza, giornalista Rsi per molti anni corrispondente da Berna.
In seguito a ricordare la figura di Barenco è stato Nicola Pini, oggi vicepresidente cantonale del Plrt, ma in passato membro dello staff della consigliera di Stato Laura Sadis, in cui ha lavorato lo stesso Barenco, dal 2007 al 2015 (quando è andato a beneficio della pensione). Pini ha voluto mettere in risalto i valori della coerenza e della giustizia che distinguevano il Baco, che, ha detto il granconsigliere, credeva che il valore delle persone si misurasse non dai soldi che guadagnano o dagli applausi che ricevono, ma da quanto fanno per aiutare gli altri. Il granconsigliere locarnese, commosso, ha voluto anche, in conclusione del suo ricordo, sottolineare che Corrado Barenco è stata “una delle migliori persone che ho conosciuto”.
In seguito a parlare di Barenco e della sua grande passione per l’Ac Bellinzona è stato il presidente Paolo Righetti, ricordando quando il Baco approdò alla collaborazione con con la squadra calcistica che tanto amava.
Ultimo a parlare è stato un grande amico di Corrado Barenco: Jacques Ducry. Il granconsigliere ed ex magistrato ha voluto ricordare l’ultimo dei numerosi viaggi fatti con Baco a Cuba, altra sua grande passione, mettendo in risalto un’umanità che sapeva andare oltre le differenze di culture politiche di provenienza.
Alla cerimonia funebre erano presenti fra gli altri l’ex consigliera di Stato Plr Laura Sadis, le direttrici di Soccorso operaio svizzero Chiara Orelli e Tatiana Lurati Grassi, il direttore generale della Rsi Maurizio Canetta, il direttore dell’informazione della Rsi Reto Ceschi, la presidente del Gran Consiglio Pelin Kandemir Bordoli, il giornalista Alain Melchionda, l’ex giornalista Tiziana Mona, l’attuale consigliere di Stato Ps Manuele Bertoli, l’ex vicesindaco di Bellinzona Mauro Tettamanti, l’attuale vicesindaco Andrea Bersani, il leader dell’Mps Giuseppe Sergi, la giornalista Rsi Aldina Crespi, il segretario comunale di Bellinzona Philippe Bernasconi, il giornalista Aldo Sofia, l’ex vicedirettore de la Regione Michele De Laurentis, il consigliere di Stato Christian Vitta, il giudice Damiano Bozzini, il giovane coordinatore del Sisa Zeno Casella, il consigliere comunale di Lugano Demis Fumasoli, l’ex consigliere di Stato e senatore Dick Marty, e tanti altri.
Molti dei presenti si sono trovati in seguito alla Casa del popolo di Bellinzona (locale che ha visto fra i suoi clienti per molti anni proprio Corrado Barenco, come il vicino locale dove spesso negli anni lo si poteva incontrare, il Bavarese) per bere qualcosa ricordando il Baco.