Bellinzona rende omaggio a "Pinguis". L'affetto dei bellinzonesi in un lungo applauso per Claudio Scaramella

Bellinzona rende omaggio a "Pinguis". L'affetto dei bellinzonesi in un lungo applauso per Claudio Scaramella

Dicembre 23, 2019 - 21:07
Posted in:

Premiati questa sera a Bellinzona i cittadini più meritevoli. Per la Cultura è stato premiato Claudio Scaramella, storico gestore del negozio di dischi “By Pinguis”. Per lo sport il premio va a Nancy e Michael Fora, mente la Menzione speciale è stata assegnata alla dottoressa Cristiana Sessa.

Si è tenuta questa sera al Teatro Sociale di Bellinzona la tradizionale Cerimonia di fine anno della Città, che ogni anno rende omaggio ai cittadini della Turrita che si sono distinti per meriti. 
 
Quest'anno il "Premio al merito culturale” è andato a una persona speciale, un volto che generazioni di bellinzonesi, e non solo, hanno conosciuto ed apprezzato. Si tratta di Claudio Scaramella, fondatore e gestore per 43 anni del negozio di dischi "By Pinguis", che proprio quest'anno ha chiuso la sua attività. La chiusura dello storico negozio di musica segna la fine di un'era per gli amanti della musica nella capitale e in Ticino. Il premio è stato assegnato a Scaramella, come recita la motivazione, "per aver accolto nel suo negozio By Pinguis gli appassionati delle sette note, consigliando con passione e competenza intere generazioni di giovani e meno giovani. Con la sua attività commerciale ha contribuito alla diffusione nel territorio bellinzonese della cultura musicale in tutte le sue sfaccettature". Alla consegna del premio, da parte del capodicastero Cultura di Bellinzona Roberto Malacrida, preceduta dalle parole di Bibo Verda, i presenti al Teatro sociale hanno voluto dimostrare il loro affetto a "Pinguis" con un lunghissimo applauso. 
 
Il premio "Per il merito sportivo" è invece andato a due fratelli: Michael Fora,  difensore nella prima squadra dell’Hockey Club Ambrì Piotta, "per l’impegno, la passione ed i successi ottenuti con la maglia biancoblù e la nazionale svizzera" e alla sorella Nancy Fora, "per i brillanti traguardi raggiunti nel basket con il ruolo di difensore sia nella squadra friborghese degli BCF Elfic Fribourg Basket , sia nella Nazionale svizzera femminile". A ritirare il premio c'era Nancy Fora. A fare "le veci" di Michael c'era invece il padre, visto che il difensore biancoblù è impegnato in queste ore sul ghiaccio, contro il Davos. A consegnare il premio il capodicastero finanze e sport Mauro Minotti. 
 
Infine la Menzione speciale è stata consegnata dal sindaco Mario Branda alla dottoressa Cristiana Sessa, consulente clinica e scientifica della Clinical Trial Unit dell’Ente Ospedaliero Cantonale e consulente per il trattamento dei tumori ginecologici dello IOSI), quale riconoscimento "per i traguardi raggiunti nello sviluppo di nuove innovative terapie antitumorali e l’impegno nel trattamento dei tumori ginecologici". La dottoressa Sessa è stata recentemente vincitrice del premio 2019 “ESMO Women for Oncology” della Società europea di oncologia (ESMO), cui partecipano circa 25'000 specialisti di oncologia provenienti da tutto il mondo. Cristiana Sessa è arrivata a Bellinzona nel 1981, ha ricordato Franco Cavalli, fondatore dello Iosi, nel suo discorso, quando la sanità ticinese era ancora "alla preistoria". Lo Iosi (Istituto oncologico della Svizzera Italiana), non esisteva ancora. La dottoressa Sessa è stata attiva dapprima nel "Servizio Oncologico Cantonale" e poi nello Iosi, creato nel 1999, in cui ebbe un ruolo fondamentale, ha spiegato Cavalli, contribuendo a farne "un faro a livello nazionale e internazionale". 
 
Ma come ogni anno la Cerimonia è stata anche l'occasione per parlare dei traguardi raggiunti e di quelli ancora da portare a casa. Negli interventi che hanno preceduto la premiazione il sindaco Mario Branda ha citato le numerose sfide che attendono la Città, giunta al suo terzo "compleanno". Fra di esse Branda ha citato in particolare quella delle Nuove Officine e della pianificazione del nuovo quartiere che prenderà il posto  nel 2026 dello spazio attualmente occupato dallo stabilimento FFS, in seguito alla decisione popolare dello scorso maggio."Il Municipio avverte la responsabilità di quella decisione", ha detto Branda, "non è consentito sbagliare e l’attenzione sarà massima". 
 
Il sindaco Branda ha voluto rendere omaggio anche ai colleghi di Municipio che il prossimo aprile non si ripresenteranno per un posto nell'Esecutivo bellinzonese, il Plr Andrea Bersani e il socialista Roberto Malacrida. "Se siamo arrivati qui oggi è anche grazie alla vostra collaborazione" ha detto Branda rivolto ai due municipali, "apprezzati come colleghi, politici e uomini, che hanno interpretato nel migliore dei modi lo spirito della Nuova Bellinzona”.
 
A parlare è stato poi il presidente del Consiglio di Stato Christian Vitta, che ha fra le altre cose ricordato l'apertura del tunnel di base del Gottardo, che "ha trasformato Bellinzona nella prima fermata a sud del Gottardo, nella Porta del Ticino". L'anno prossimo si aprirà invece la galleria del Ceneri, ha detto Vitta, che avvicinerà i principali centri ticinesi. Sarà "una rivoluzione del trasporto pubblico", ha detto Vitta. "Dovremo essere pronti". 
 
A parlare per ultimo è stato invece il presidente del Consiglio comunale di Bellinzona Davide Pedrioli, che, dopo aver ricordato i numerosi cittadini bellinzonesi che hanno saputo farsi strada fuori dal Ticino, ha parlato dell'importanza dei quartieri della Nuova Bellinzona, per cui rappresentano "un traino positivo”. "Bisogna avere attenzione", ha detto Pedrioli, "sono i singoli che fanno la squadra". 
 
La cerimonia è stata preceduta e intercalata dalla musica della Società Filarmonica di Gorduno, diretta dal maestro Michele Minotti.