Beltraminelli da "Argo1" ad "Ago della bilancia"? Via Monte Boglia offrirà qualche "stampella" a Bertoli?

Beltraminelli da "Argo1" ad "Ago della bilancia"? Via Monte Boglia offrirà qualche "stampella" a Bertoli?

Novembre 10, 2018 - 22:50
Posted in:

La sinistra estrema si appresta ad avanzare nel Legislativo cantonale. L'Udc vuole il seggio dei socialisti, ma cosa farà la Lega? Il Ps verso il congresso.

La lista elettorale Mps-Pop inizia a scaldare il motore, in vista delle elezioni cantonali del 2019. Attualmente in Gran Consiglio c'è solo l'emmepiessino Matteo Pronzini (a dire il vero c'è anche il granconsigliere Ay, eletto nel 2015 in una lista congiunta fra Mps e Pc, ma ora il partito di Pronzini ha preferito fare un'alleanza con il Pop di Schmid), ma l'8 aprile l'estrema sinistra potrebbe crescere. Abbastanza probabile la riconferma dei due seggi, ma possibile addirittura arrivare a tre deputati (in Ticino mai un partito che si colloca nell'estrema sinistra è riuscito ad andare oltre i due granconsiglieri!)
Sicuramente avere fra i propri proponenti un personaggio molto conosciuto a Lugano come Gerri Beretta Piccoli aiuterà a racimolare qualche voto anche sulle rive del Ceresio. Non solo. L'avvicinarsi della discussione sull'iniziativa lanciata da "Giù le mani dalle Officine" (lanciata nel lontano 2008 e ancora non evasa), potrà portare l'Mps a giocarsi la propria campagna elettorale proprio su un tema a loro molto caro, mentre Leonardo Schmid del Pop negli ultimi mesi si è maggiormente concentrato sul tema dell'immigrazione, dal 1 Agosto alternativo a Chiasso alla recente manifestazione a Bellinzona, candidandosi di fatto a poter "ereditare" il ruolo in Parlamento della socialista Lisa Bosia (che non si ricandiderà). Se poi fra i candidati vi sarà anche il giovane giurista Martino Colombo (già in lista a Bellinzona nel 2017 nella lista Mps-Pop), appena uscito vincente (assieme a Filippo Contarini) nel ricorso al Tribunale Federale contro la legge contro la dissimulazione del volto (meglio conosciuta come legge antiburqa), ecco che la sinistra radicale ticinese avrebbe serie possibilità per fare passi avanti.
Vedremo nei prossimi mesi, ma le premesse per un buon risultato ci sono tutte.
 

**********
 
 

Anche l'Udc a congresso a chiamato la sua base alla carica... del seggio socialista. Secondo il presidente Marchesi è proprio quello l'obiettivo dei democentristi. Ma se il seggio socialista non fosse riconfermato, è più probabile che a contenderselo sia il liberale Alex Farinelli, piuttosto che un democentrista. O no?
E siamo sicuri che ai cugini dei democentristi, ovvero i leghisti, piaccia tanto l'idea con 2 leghisti, 2 liberali e un pipidino? Beltraminelli passerebbe da "Argo1" ad "ago della bilancia". Zali e Gobbi ne sarebbero felici? Marchesi, visto che al congresso della sua Udc aveva fra i presenti anche il ministro leventinese, poteva chiederglielo.
Noi non crediamo che a via Monte Boglia facciano salti di gioia nell'avere un 2-2-1, con il Ppd che con un solo consigliere di Stato avrebbe più potere di quando ne aveva 2 di ministri.
E l'Udc ticinese avrà anche il vento in poppa, ma i liberali sono più vicini al secondo seggio di quanto non lo sia l’Udc a conquistare la prima poltrona in Governo.
Dunque vedremo via Monte Boglia fare il tifo per "l'odiato" socialista Bertoli? Non è da escludere. La realpolitik è realpolitik e avere la maggioranza relativa per dare tutto il potere al partito più piccolo di Governo non è la strategia più geniale.
 
 

**********
 

Ormai è chiaro. Il 18 novembre ad Arbedo, al congresso socialista il dirigente della Pro Infrmis Danilo Forini sarà in lista. Infatti non sono giunte altre candidature per il Consiglio di Stato. La lista del Ps Ticino sarà dunque composta da 2 "bertoliani" (Forini e lo stesso Bertoli), 2 "carobbiani" (Laura Riget e Fabrizio Sirica) ed Amalia Mirante.
Le incognite di questa lista sono poche. Mirante parte da "seconda certa" e bisogna vedere se riuscirà a battere l'uscente Bertoli e dall'altra bisogna vedere chi arriverà quinto, se Sirica o la Riget. Tutto il resto è scontato.