Black Mirror: una serie profetica

Black Mirror: una serie profetica

Settembre 23, 2015 - 02:07

La serie televisiva è tornata di attualità in seguito alla diffusione dei presunti aneddoti sulla vita di David Cameron da studente.

"Black Mirror" è una serie televisiva britannica andata in onda tra il 2011 e il 2014, composta da sette episodi scollegati fra loro per trama e personaggi. Il filo conduttore della serie è l'affrontare argomenti spinosi dal punto di vista etico, spesso collegati ad evoluzioni tecnologiche. La serie è tornata recentemente sotto i riflettori per le analogie con lo scandalo del "Pig Gate" che ha recentemente coinvolto l'attuale primo ministro inglese David Cameron per il presunto episodio che lo vede protagonista, raccontato in una biografia non autorizzata scritta da Michael Ashcroft, storico esponente del partito Conservatore inglese. Nella prima puntata della serie infatti si racconta del rapimento della pricipessa Susannah, membro della famiglia reale britannica. La richiesta dei rapitori per il suo rilascio è piuttosto inusuale: il primo ministro deve avere un rapporto sessuale con un maiale in diretta nazionale. Fra i gli aspetti che vengono raccontati meglio nella puntata di "Black Mirror" ci sono proprio il rapporto dei politici con l’opinione pubblica e i mass media.