Buoni pensionati, buone pensioni, buon per tutti

Buoni pensionati, buone pensioni, buon per tutti

Ottobre 12, 2021 - 22:50
Posted in:

Il contagio "circola" fra i giovani (non è una notizia). Meglio buoni per pensionati o buone pensioni?

In un odierno comunicato Syndicom si è lamentata della soppressione dei buoni per i dipendenti in pensione della Posta. “Una misura di risparmio bell’e buona a spese di coloro che hanno lavorato tutta una vita per la Posta”, dice il sindacato, che preannuncia una petizione. Sarà.

Intanto chi inizia oggi a lavorare per la Posta (ma il discorso non vale certo solo per il "gigante giallo"), avrà una pensione che sarà probabilmente la metà di chi oggi è già in pensione. Magari le grandi ingiustizie sociali non stanno nella soppressione dei buoni per i pensionati…

 

 

**********

 

 

Mega-scoop e “titoloni” sui media. Il virus circola soprattutto fra i giovani. Grande analisi odierna della task-force.

È perlomeno dalla fine della prima ondata (dunque da quando si è iniziato a testare seriamente) che le fasce d’età più giovani sono quelle in cui sono confermati più contagi. Dalla fine della seconda ondata la “top 3” delle fasce d’età in cui si registrano più contagi è quasi ininterrotamente composta dalle fasce d’età 10-19 anni; 20-29 anni; 30-39 anni. Va comunque detto che la classifica è pressapoco la stessa per il numero di test: i giovani si testano di più.

 

 

**********

 

 

Sarà che siamo inguaribili ottimisti e vogliamo vedere il bicchiere mezzo pieno, ma buon per tutti se sono quelle giovani le fascia d’età in cui il virus circola di più. Nella settimana dal 27 settembre al 3 ottobre (ultimo dato disponibile sul sito dell’UFSP) risultano nettamente più contagi fra i 10-19 anni. Nello stesso arco di tempo per questa fascia d’età si registrano 4 ricoveri in ospedale. Nella fascia 80+ i contagi registrati, nello stesso periodo, sono quasi un decimo dei 10-19 anni, ma i ricoveri 39 (purtroppo mancano i dati sulle patologie pregresse per fare un confronto più “serio”). E ciò nonostante la percentuale di vaccinati sia negli 80+ del 88% e nei 10-19 del 32%.