A Cadro il "Maggio" sventola già per i lavoratori

A Cadro il "Maggio" sventola già per i lavoratori

Aprile 30, 2019 - 20:36
Posted in:

Issato il "Maggio" a Cadro. Anche quest'anno rivive la tradizione del rosso stendardo simbolo dei lavoratori.

Manca ancora qualche ora al Primo di Maggio, ma a Cadro sventola già alto in cielo. Anche quest’anno ad “anticipare” la festa dei lavoratori è stata la sezione luganese del Partito socialista, che ha issato il “Maggio” sul tradizionale fusto di betulla. La tradizione, un tempo diffusa in molti Comuni, quella di issare uno stendardo rosso, simbolo dei lavoratori, da svariati anni è stata ripresa nella località luganese. Anche quest’anno in molti si sono radunati per assistere all’innalzamento del “Maggio”. Cerimonia quest’anno resa “avvincente” anche dal vento che soffiava sulle colline luganesi, che se non ha impedito l’innalzamento del lungo fusto arboreo, ha regalato qualche attimo di “suspence”. Ma d’altra parte sarebbe stato il colmo se il “fischiare del vento” avesse messo i bastoni fra le ruote alla “rossa primavera”.
Presenti a Cadro naturalmente molti socialisti luganesi e non. A dirigere i lavori il leader dei socialisti di Cadro Dario Petrini, coadiuvato dal granconsigliere bellinzonese Henrik Bang (uomo del mestiere, vista la sua attività di imprenditore forestale), dal neo-granconsigliere Nicola Corti, dal membro di direzione del Ps di Lugano Filippo Zanetti, dalla candidata al Consiglio di Stato Amalia Mirante, dalla municipale di Lugano Cristina Zanini Barzaghi (che ha voluto aggiungere al “Maggio” anche una bandiera viola dedicata allo sciopero delle donne in programma il 14 giugno). E poi tanti altri socialisti: la capogruppo in Consiglio Comunale e neo-granconsigliera Simona Buri, Marilena Ranzi Antongnoli, il già consigliere comunale Marco Jermini, il neo-giudice di pace socialista Roberto Martinotti, il consigliere comunale Carlo Zoppi, e pure, da casa Ppd, il neo-giudice di Pace e presidente della Commissione di Quartiere di Cadro Claudio Giambonini, e molti altri.
Presente anche naturalmente il presidente della sezione socialista di Lugano, Raoul Ghisletta, che ha colto l’occasione, durante l’aperitivo che ha fatto seguito all’evento, per felicitarsi per il risultato ottenuto dal Partito socialista alle recenti elezioni cantonali, e invitato i socialisti luganesi, in vista delle elezioni comunali del prossimo anno, a volersi attivare alla ricerca di candidati.