Cambio al vertice dell’Udc di Lugano. Bühler eletto alla presidenza

Cambio al vertice dell’Udc di Lugano. Bühler eletto alla presidenza

Novembre 20, 2019 - 23:05
Posted in:

Questa sera l’assemblea dell’Udc di Lugano era riunita per eleggere un nuovo presidente. A prevalere è stato il consigliere comunale Alain Bühler.

Questa sera, alla fattoria “al Faggio” a Sonvico, l’Udc di Lugano era riunita con all’ordine del giorno l’importante trattanda della nomina di un nuovo presidente. 
La scelta dei democentristi luganesi è caduta sul consigliere comunale di Lugano e vicepresidente cantonale dell'Udc Alain Bühler. 
 
Ma l’assemblea è iniziata con il saluto dei neo-eletti esponenti Udc alle recenti elezioni federali:  Marco Chiesa, eletto la scorsa domenica in Consiglio degli Stati e il presidente cantonale Piero Marchesi, che subentra a Chiesa in Consiglio nazionale. Presente all'assemblea pure Paolo Pamini, che subentrando a Marchesi rientra in Gran Consiglio, come pure numerosi esponenti dell’Udc luganese e non, come il granconsigliere e consigliere comunale di Lugano Tiziano Galeazzi, la consigliera comunale di Lugano Raide Bassi, il presidente della sezione di Bellinzona Ivano de Luigi, i già citati parlamentari federali Chiesa e Marchesi, il segretario dell’Udc cantonale Eros Mellini.

 
Sotto la presidenza del giorno di Galeazzi, dopo l’approvazione dei conti della sezione l’assemblea è passata alla trattanda principale della serata, ovvero l’elezione del nuovo presidente della sezione. 
 
Infatti Simona Sassi Ceresola, eletta tre anni fa alla guida dell’Udc di Lugano, in un’assemblea svoltasi proprio alla fattoria “al Faggio” (vedi qui), ora lascia la presidenza per cambio di domicilio. “Alcuni mi hanno chiesto perché lascio la presidenza, ora che siamo sulla cresta dell’onda”, ha scherzato la presidente. “Gli ho detto che è meglio lasciarla sulla cresta dell’onda che nell’abisso”. “Lascio per motivi personali, ma continuerò a lavorare nella sezione Udc di Bellinzona, dove mi trasferirò”, ha proseguito la presidente, ringraziata dalla sala con un caloroso applauso. 
 
I candidati alla successione di Sassi Ceresola annunciatisi erano due, come avevamo già riportato lunedì (vedi qui): il consigliere comunale di Lugano Alain Bühler e Leonardo Bussi. Dopo che i due hanno avuto modo di presentarsi e di rispondere a varie domande dei presenti, si è passati all’elezione del nuovo presidente, avvenuta con scrutinio segreto. A raccogliere la maggioranza dei voti (10) è stato Bühler, mentre Bussi si è fermato a 6. Due le schede bianche.
 
L'assemblea dell'Udc in seguito ha pure eletto membri del comitato direttivo della sezione Leonardo Bussi, Antimo Queleroso, Patrick Cereghetti, David Cuciz, Zahra Rusconi, Natalie Rezzonico e Gregory Bronz.
 
Fra le priorità di politica comunale elencate dal neo presidente, vi sono quelle dei trasporti e della mobilità, quella dei commerci in difficoltà, come pure una chiara opposizione a futuri aumenti del moltiplicatore di imposta comunale. 
 
In termini di obbiettivi lo sguardo è chiaramente ora rivolto alle elezioni comunali del prossimo aprile. Dopo il successo delle federali i democentristi, puntano ad incrementare la loro rappresentanza in Consiglio comunale (attualmente di tre consiglieri comunali) e perché no, anche a puntare ad un proprio municipale. “Ora abbiamo la possibilità di puntare anche, rimanendo con i piedi per terra, ad avere un municipale”, ha detto Bühler. Per quanto riguarda il discorso delle liste le discussioni con la Lega dei Ticinesi sono ancora aperte, ma è probabile che l'Udc corra nuovamente, per il Municipio, in una lista comune con la Lega, cercando di far valere l'accresciuta forza con un'adeguata rappresentanza in lista di esponenti Udc, e con una lista propria al Consiglio comunale. 
 
L'assemblea è poi proseguita con la discussione sul tema più discusso in questi mesi a Lugano, quello del futuro dell'aeroporto, e poi, con un ricco aperitivo-cena a base di salumi, formaggi e risotto preparato dalla fattoria "al Faggio".