Casse malati, stop alle telefonate “moleste”

Casse malati, stop alle telefonate “moleste”

Gennaio 25, 2020 - 08:15
Posted in:

Un accordo raggiunto dagli assicuratori dovrebbe porre un freno alle chiamate promozionali indesiderate.

Le telefonate, sovente poco apprezzate, in cui vengono proposte offerte per il cambio della cassa malati, potrebbero presto diventare solo un (brutto) ricordo. Gli assicuratori malattia hanno infatti raggiunto un accordo. Le due associazioni di categoria del settore Curafutura e Santésuisse hanno raggiunto un accordo che prevede la rinuncia degli assicuratori ad utilizzare le cosiddette "chiamate a freddo", ovvero chiamate in cui si chiama a caso un potenziale cliente prendendo il numero dall'elenco telefonico. È previsto inoltre di limitare a un massimo di 70 franchi la provvigione versata agli operatori esterni per per l'assicurazione di base e all'equivalente di un premio annuo per l'assicurazione complementare. Inoltre per il cambio di cassa malati sarà necessaria un'autorizzazione scritta, non basterà più la telefonata. 
L'accordo prevede anche la creazione di un Tribunale arbitrale, composto da rappresentanti delle due associazioni di categoria e della Fondazione per la protezione dei consumatori, che potrà infliggere multe fino a 100'000 franchi per l'assicurazione di base e fino a mezzo milione per l'assicurazione complementare.
L'accordo, su base volontaria, ha già avuto l'adesione di 40 assicuratori malattia, circa il 90% del totale.