A che punto è il PALoc2?

A che punto è il PALoc2?

Settembre 02, 2015 - 15:29
Posted in:

In vista dell'apertura della Galleria di base del San Gottardo un gruppo interpartitico di deputati interroga il Governo sull'avanzamento dei progetti collaterali nel locarnese.

I grancosiglieri Bruno Storni, Omar Balli, Ivo Durisch, Milena Garobbio, Raoul Ghisletta, Giovanni Kappenberger, Francesco Maggi, Giorgio Pellanda e Gabriele Pinoja hanno inoltrato oggi all'indirizzo del Consiglio di Stato un'interrogazione riguardante i progetti di viabilità nel locarnese in vista dell'apertura della galleria di base del San Gottardo. I deputati chiedono informazioni al governo riguardo all'avanzamento dei lavori del Programma d’agglomerato del Locarnese, per i quali, come sottolineano i granconsiglieri, non si vedono ancora progetti esecutivi, a differenza di quanto accade a Bellinzona, dove è già stato realizzato e presentato lo studio urbanistico pianificatorio per la nuova fermata di Piazza Indipendenza.
"Il PALoc2 prevedeva per la realizzazione delle misure di priorità A un lasso temporale 2015-2018, quindi dovremmo già trovarci perlomeno in fase di progettazione definitiva se non già esecutiva. Ci sembra che i termini esposti nelle Schede PALoc 2 2011 saranno difficilmente rispettati".
I deputati pongono pertanto le seguenti domande al Consiglio di Stato:
 
1. A che punto si trova la progettazione delle seguenti opere :
a. Nodo Intermodale Locarno/Muralto
b. Nodo Ferroviario TILO Minusio
c. Corsia bus Nuovo Ponte Maggia
2. Quando è previsto l’inizio lavori rispettivamente la messa in esercizio
3. Nel caso dovessero esserci dei ritardi per rapporto ai termini esposti nelle Schede Paloc 2 2011 quali sono le cause, c’è il rischio di perdere i sussidi federali direttamente o indirettamente per l’eventuale penalizzazione del PALoc3 ?
4. I Comuni rispettano le scadenze ?