Chi butterà in acqua la Befana?

Chi butterà in acqua la Befana?

Gennaio 02, 2020 - 06:00

Nel gelido inverno c'è anche chi è coraggioso abbastanza per fare un bel bagno nel Lago. A Ginevra tradizionalmente il Primo di Gennaio deverse decine di persone si tuffano nelle acque del Lemano. Anche ieri erano in diversi. 
In Ticino invece il giorno della Befana una nuotata si svolge a Brissago. Anche quest'anno l'appuntamento tornerà il 6 gennaio, con appuntamento per gli impavidi nuotatori alle 10.30 al porto comunale. 
Qualora qualcuno stesse pensando di parteciparvi, ecco la nostra cronaca dell'edizione del 2017 de "La Nodada de la Befana"...

6 gennaio 2017
 
Erano una sessantina i coraggiosi di tutte le età che questa mattina, a Brissago, hanno sfidato la gelida acqua di gennaio del Lago Maggiore e si sono tuffati nelle acque del porto per la tradizionale "Nodada de la Befana". Fra di essi c'erano molti babbi natale, qualche befana, una coppia di hippie (in onore del 50esimo della "Summer of Love" del 1967) e il granconsigliere Giancarlo Seitz, con maglia della Svizzera e napoleonico cappello dei Volontari Luganesi (scambiato dal presentatore per un emule di Bonaparte). 
 
Giunta alla sua 17esima edizione, la manifestazione, la prima di questo genere in Ticino (la prima edizione si tenne nel 2001, quando queste nuotate invernali erano organizzate in Svizzera solo a Ginevra e Zurigo), è organizzata dalla società Verbano Sub Brissago, e ha attirato per questa edizione un gran numero di persone. Le sponde del porto della cittadina sul Lago Maggiore erano infatti gremite di curiosi giunti per assistere alla caratteristica nuotata di un'ottantina di metri. A seguire è stato offerto un vin brulé per tutti.