Chi c'è e chi ci fa. Il macello è un buon argomento per distrarre dall'aeroporto?

Chi c'è e chi ci fa. Il macello è un buon argomento per distrarre dall'aeroporto?

Marzo 12, 2021 - 22:06
Posted in:

Niente infopoint. Chi guadagna dalla polarizzazione? Qual è l’urgenza di sgomberare i molinari? E delle risposte sull’aeroporto?

Il Municipio di Lugano, all'ultimo momento ha annullato la consueta conferenza stampa (che a Lugano chiamano “infopoint". Chiamare le cose come le chiamano tutti, a loro non va bene) che tengono ogni giovedì.

Dopo gli annunci roboanti della coppia "B&B" (il leghista Borradori e il liberale Bertini) di un imminente sgombero dei molinari dal Macello, ecco che bisogna fare approfondimenti con la polizia.

Bene.

Ma qualche approfondimento, come chiedono Mps e Forum Alternativo, dovrebbe essere fatto anche sull'operato della polizia lunedì sera alla stazione di Lugano. Ad esempio la proporzionalità è stata rispettata?

 

 

**********

 

 

La questione è molto semplice. Non c'è nessuna urgenza per attuare uno sgombero dei Molini adesso. Il tutto può essere rinviato a dopo il 18 aprile. I Molini esistono da 25 anni e perché adesso c'è una fretta impellente per lo sgombero?

Semplice. Perché siamo in campagna elettorale e visto che sul PSE incombe il referendum Mps e sull'aeroporto sono "piovuti" ben 3 ricorsi (su 4 cordate!), c'è chi pensa che per distogliere l'attenzione dai propri fallimenti, bisogna inventarsi qualcosa di nuovo (che poi è vecchio, come la storia dei Molini). Creare una forte tensione con i molinari, sapendo che (come dice l'ex sindaco liberale Giudici) se il macello venisse sgomberato, i molinari scenderebbero permanentemente in piazza. A chi giova tutto ciò?

Semplice: alla destra, dunque a Lega e Udc e in modo subordinato, alla sinistra, perché si polarizzerebbe l'opinione pubblica. Chi ci “smenerebbe”? Il centro. Ossia Plr, Ppd e verdi liberali (che contano poco e nulla).

 

 

**********

 

 

Lo sanno tutti, la polarizzazione a poche settimane dalle elezioni sfavorirebbe il Plr (oltre al Ppd). E allora il vicesindaco liberale Michele Bertini c'è o ci fa? Va bene che Bertini voglia tirarsi fuori qualche sassolino dalle scarpe, ma  rivendicare una strategia che porterebbe al totale fallimento il suo partito forse è troppo. Non è un caso che il suo ex mentore Giorgio Giudici sia immediatamente sceso in campo, nonostante l'età e la salute, per dire tutto l'opposto del suo ex pupillo.

Bertini aspira che il Plr faccia un solo municipale e che magari questo seggio sia occupato dalla sua cara Karin Valenzano? Questo non sarebbe togliersi qualche sassolino dalle scarpe, ma un vero e proprio sabotaggio al proprio partito.

 

 

**********

 

 

L'agenzia di collocamento "uomo del Monte" lo vede il problema oppure no? Assiste inerme alla "distruzione sistematica" del Plr? Va bene fare un solo municipale (magari va bene proprio perché la designata piace molto "all'uomo del Monte")?

L'ex Re telefoni al centralino dell'agenzia di collocamento per spiegare cosa vuol dire politicamente operare lo sgombero a poche settimane dal voto.

 

 

**********

 

 

Niente infopoint ieri a Lugano. Eppure il Municipio poteva incontrare la stampa per spiegare l'attuale situazione dei ricorsi in materia di aeroporto. Il ruolo avuto dal municipale pipidino Angelo Jelmini sarebbe interessante da approfondire. Ci sono o meno conflitti d'interesse? È vero che il Municipio ha dato una deroga alla cordata di Artioli e se si perché non è stata data anche alle altre cordate?

Qui nessuno è scemo. E non sarà una manifestazione non autorizzata di molinari nella giornata della donna a distogliere il nostro interesse su come è stato gestito il dossier aeroporto! Se il Consiglio di Stato o un Tribunale desse ragione ai ricorrenti, gli attuali municipali avrebbero qualche difficoltà a non dare le dimissioni per aver gestito un dossier (molto più strategico del Macello) in modo inadeguato!