Cobain, il portavoce che voleva soltanto fare musica

Cobain, il portavoce che voleva soltanto fare musica

Aprile 05, 2020 - 09:00
Posted in:

Esattamente 26 anni fa morì Kurt Cobain, cantautore, chitarrista e leader del gruppo Nirvana. Cobain e la sua band - formata dal bassista Krist Novoselic e dal batterista Dave Grohl (oggi leader dei Foo Fighters), oltre che da Cobain - sono diventati noti al grande pubblico nel 1991, con la pubblicazione del secondo album dei Nirvana, "Nevermind". 

In questo lavoro discografico (il secondo dei Nirvana), tra le altre canzoni, è contenuto il brano "Smells Like Teen Spirit". Non si tratta di una canzone qualunque, perché considerata l'inno della generazione X, i cui confini sono spesso definiti da coloro che sono nati tra il 1965 e il 1979.

Conseguentemente all'incredibile successo, Kurt Cobain diventò di fatto il portavoce di una generazione. Una sorta di "Bob Dylan degli anni Novanta." La pressione generata da questo ruolo mai desiderato, la paura di essere snaturato dallo show business, le pressioni mediatiche e la dipendenza dall'eroina lo portarono al suicidio.

In questa puntata di Amarcord, per ricordare un artista che ha lasciato un segno nella musica degli anni Novanta, nonostante sia stato attivo per poco tempo, vi proponiamo un documentario realizzato dalla Rai. Nel video viene ripercorsa la vita di Cobain.

Buona domenica

TM