"Completiamo il quadro del centro ridando alla corona urbana il risalto che merita"

"Completiamo il quadro del centro ridando alla corona urbana il risalto che merita"

Aprile 12, 2021 - 01:55
Posted in:

Riceviamo e pubblichiamo. Opinione di Tatjana Ibraimovic e Jean-Jacques Aeschlimann, candidati n. 26 e n. 1 lista 2 PLR al Consiglio comunale di Lugano.

Chiunque abbia la possibilità di passeggiare per Lugano soprattutto in questi giorni può rimanere abbagliato dalla bellezza della nostra città e dai meravigliosi colori che la caratterizzano. Talvolta capita di fermarsi anche solo per un istante ad osservare il paesaggio quasi come fosse un'opera d'arte, un dipinto di inestimabile valore offerto ai nostri occhi senz'altro dalla natura ma anche dal sapiente intervento dell'uomo che ne ha incorniciato tutte le peculiarità. Come in una galleria d'arte, quando ci si trova di fronte a quadri del genere, se ne ammirano tutti i dettagli, dal centro dell'immagine protagonista della raffigurazione fino alla cornice ponendo la giusta importanza anche allo sfondo che ne permette il perfetto equilibrio.

Provate solo per un attimo a pensare ad un'opera che vi è particolarmente rimasta impressa. Ora cancellate lo sfondo ed eliminate la cornice lasciando solo il protagonista della raffigurazione. Ciò che ne rimane non è senz'altro all'altezza dell'originale e indiscutibilmente il valore dell'opera è drasticamente diminuito. È esattamente a questa immagine a cui penso quando vedo la politica concentrarsi quasi esclusivamente sulla città senza considerare l'importanza cruciale delle zone periferiche.

I quartieri più periferici, ovvero la corona attorno al centro urbano, deve necessariamente essere curata e fatta crescere di pari passo con la città se si vuole ottenere un risultato completo e degno di una vera opera d'arte. Si tende quasi a dimenticare che poco fuori Lugano esistono delle realtà che aspettano solo di essere valorizzate e vederne alcune lasciate al loro destino, è un errore che la politica di oggi non può permettersi di fare.

Nonostante il grande e importante impegno da parte delle commissioni di quartiere e dell'ufficio quartieri, i cittadini chiedono un agire all'unisono per offrire sia ai luganesi che ai numerosi turisti una realtà policulturale, variegata e densa di attrattive e punti di interesse differenti che possano creare quell'irresistibile attrazione che solo un quadro completo può dare. Perciò sarebbe opportuno ripensare l’importanza e le competenze date ai singoli quartieri che caratterizzano la nostra città rendendola così variegata e unica nel suo genere. Forse con una divisione o un dicastero quartieri si potrebbe raggiungere il risultato sperato. I cittadini sarebbero più coinvolti nello sviluppo del proprio luogo di vita e potrebbero dare un contributo non indifferente nella valorizzazione di ogni quartiere e luogo.

È esattamente questa prospettiva che distingue un'opera d'arte da un comune disegno e in questo contesto ognuno di noi può esserne l'autore.