Con Amalia cantano tutti... e arriva pure Beltra

Con Amalia cantano tutti... e arriva pure Beltra

Aprile 01, 2019 - 14:03
Posted in:

Sabato sera la candidata socialista al Consiglio di Stato Amalia Mirante ha voluto chiudere con il karaoke la sua campagna elettorale. Fra i molti presenti anche il ministro Ppd Beltraminelli.

Si sa, in campagna elettorale, dopo comizi, discorsi, eventi ufficiali vari e apparizioni mediatiche, la differenza la si può fare anche con occasioni più conviviali e spensierate. Ma a una settimana dalla domenica elettorale, lo scorso sabato sera, a Taverne, al bar Carvina, nonostante la presenza di numerosi candidati e candidate, quello che si “respirava” era più che altro la voglia di festeggiare. Se non il risultato finale, che ci diranno le urne la prossima domenica, il superamento di una campagna elettorale forse nell’opinione pubblica poco sentita, ma che ha comunque per i candidati comportato il necessario dispendio di energie e tempo, con una fitta agenda di incontri, eventi e manifestazioni varie.
Così, dopo la risottata tenuta lo stesso giorno al Mercato di Bellinzona, la candidata socialista al Consiglio di Stato Amalia Mirante, ha voluto invitare per una festa una cerchia più stretta di conoscenti, amici, sostenitori e colleghi, per un sabato sera all’insegna del karaoke, per chiudere col fiocco (rigorosamente fucsia) il suo “Amalia Day”.
Così, fra le note dell’immancabile Vasco (che vede nell’economista di Taverne una fan pari in Ticino forse solo al sindaco di Locarno Alain Scherrer), passando per quelle di Gianna Nannini, Max Pezzali e i Litfiba, a Taverne si sono visti fra i molti presenti anche vari candidati e esponenti, non solo socialisti.
Naturalmente si è visto il Gran Consigliere socialista Henrik Bang, già compagno di lista per il Consiglio di Stato alla scorsa tornata elettorale, nonché sostenitore, di Amalia Mirante (tanto che, come documenta la nostra fotogallery, sembrerebbe proprio intenzionato a “portarla di peso” in Consiglio di Stato). Ma c’era anche la presidente delle Donne Ppd Cinzia Marini, la granconsigliera e candidata di “Più Donne” Tamara Merlo, e, tornando a casa socialista, un’altra compagna di lista di quattro anni or sono sulla lista Ps per il Consiglio di Stato, la granconsigliera Tatiana Lurati Grassi. E poi il municipale socialista di Lamone Renato Bernasconi, i candidati al Gran Consiglio per il Ps Nicola Corti, Francesca Felix, la capogruppo in consiglio comunale a Lugano Simona Buri, Filippo Zanetti, il leader dei socialisti di Cadro Dario Petrini, il già presidente del comitato cantonale del Ps Evaristo Roncelli, il già municipale Plr di Torricella-Taverne Antonello Gatti, Sergio Savoia, Paolo Riva, … . E poi, a fine serata, ha fatto la sua apparizione anche il consigliere di Stato Ppd Paolo Beltraminelli, che assieme agli ultimi “irriducibili” al microfono, si è prodigato nell’interpretazione di “Gente di Mare”.
Saranno ora le urne a decidere se per i presenti sabato sera, vi sarà ancora un’occasione per festeggiare il 7 aprile. Come già in tempi non sospetti Ticinotoday scriveva, per quanto riguarda il Consiglio di Stato, la competizione in casa socialista è quella fra l’uscente Manuele Bertoli e Amalia Mirante, mentre in casa Ppd fra l’uscente Paolo Beltraminelli e Raffaele De Rosa. Ma se lo “spirito” è questo, non osiamo immaginare, in caso di vittoria, fino a che ora si protrarranno i festeggiamenti…