Consiglio degli Stati. Lombardi “eleva” Merlini. E al mercato arriva anche Cassis

Consiglio degli Stati. Lombardi “eleva” Merlini. E al mercato arriva anche Cassis

Novembre 02, 2019 - 17:50
Posted in:

Sabato mattina al mercato di Bellinzona oggi per il consigliere agli Stati Ppd Filippo Lombardi e il candidato Plr Giovanni Merlini. Presente all’appuntamento elettorale di oggi anche il consigliere federale Ignazio Cassis.

Mancano due settimane al week end del 17 novembre, in cui si terrà il ballottaggio per il Consiglio degli Stati, e oggi al mercato di Bellinzona anche la politica ha presidiato le bancarelle dell’affollato appuntamento del sabato mattina della Turrita. 
In Piazza Collegiata già da prima delle 10 le persone hanno incominciato a radunarsi per l’appuntamento elettorale che ha visto presente il “ticket” composto dal senatore Ppd Filippo Lombardi, giunto alla sua sesta corsa per il Consiglio degli Stati, e dal liberale radicale Giovanni Merlini, che punta a riconfermare per il Plr il seggio lasciato libero da Fabio Abate.
Fin da subito il capogruppo Ppd alle Camere federali ha accolto le numerose persone che mano a mano sono giunte a salutare i due candidati: fra i primi ad arrivare ben due ex consiglieri di Stato, i liberali radicali Laura Sadis e Gabriele Gendotti, oltre a, fra gli altri, il presidente Plr Bixio Caprara, il municipale Bellinzonese del Plr Simone Gianini, il già presidente di Generazione Giovani (il movimento giovanile del Ppd) Enea Monticelli, il presidente della sezione di Bellinzona del Plr Marco Nobile. Ma pure l’ex municipale socialista bellinzonese Mauro Tettamanti, che si è fermato per salutare i presenti. 
Poco dopo è giunto anche Merlini, portando con sé da Berna niente meno che il consigliere federale Plr Ignazio Cassis, che si è intrattenuto con i vari presenti. In seguito la “comitiva” si è spostata verso il ristorante Croce federale per l’aperitivo seguito da risotto organizzato dai liberali radicali. Anche qui sono stati diverse le persone, fra politici e non, presenti. In gran parte bellinzonesi, come il municipale Ppd Giorgio Soldini o il consigliere comunale Plr Renato Dotta (“Re Rabadan”), ma anche qualcuno da altre regioni del Ticino, come l’esponente Plr luganese Giordano Zeli. 
La parte “ufficiale”, dedicata ai discorsi, ha visto anche gli interventi, dei due candidati Merlini e Lombardi, con il consigliere federale Cassis a parlare fra i due. Il ministro Plr nel suo discorso ha invitato i liberali a sostenere i due candidati, rilevando, dopo il voto dello scorso 20 ottobre (con la grande “onda verde”), l’importanza di questo momento storico. Cassis ha riservato parole di apprezzamento sia per Lombardi (il capo del Dipartimento degli affari esteri ha elogiato in particolare l’ottima collaborazione e la lealtà avuta da Lombardi quale presidente della Commissione affari esteri del Senato) che per il collega di partito Merlini. 
In tema di sostegni, da segnalare, durante l’aperitivo, il gesto “sportivo”, forse metaforico, del presidente dell’Ambrì Lombardi, che, accortosi di un manifesto elettorale di Merlini un po’ pericolante, ha voluto, munito di spago e arrampicandosi su una sedia, fissarlo adeguatamente in alto.