Continua l'assalto turco in Siria. Gli Stati Uniti hanno "tradito" i curdi?

Continua l'assalto turco in Siria. Gli Stati Uniti hanno "tradito" i curdi?

Ottobre 10, 2019 - 10:44
Posted in:

Prosegue l'offensiva turca contro i curdi. Trump fronteggia l'opposizione interna per aver "tradito" gli alleati in Siria. 

Secondo giorno di conflitto, dopo l’ingresso, ieri, delle truppe della Turchia in territorio siriano. L’aviazione turca ha ripreso i rai aerei sulla città di Ras al-Ain, nel governatorato di al-Hasakahal, nel Nord-Est, controllata dalle milizie curde a il presidente turco Erdogan ha dichiarato guerra. Per ora il bilancio dei morti sarebbe di 16 membri delle Forze democratiche siriane guidate dai curdi. 
L’attacco turco nei confronti dei curdi sta però avendo conseguenze anche oltre Oceano. Il presidente Usa Donald Trump, che aveva dato il suo assenso all’attacco turco (vedi qui), sta andando incontro a critiche, sia da parte dei democratici, che da parte dei repubblicani, per aver “tradito” le forze curde, che hanno avuto un ruolo centrale nella lotta contro l’Isis. “La decisione del presidente Trump di ritirare improvvisamente le truppe statunitensi dalla Siria settentrionale ha fatto arrabbiare i leader cristiani evangelici e i falchi repubblicani”, osserva il Washington Post (quotidiano di orientamento repubblicano, ma critico nei confronti di Trump), “spaccando la sua coalizione politica proprio nel momento in cui sta cercando di fortificare la sua posizione per sopravvivere all'intensificarsi dell'inchiesta sull'impeachment del Congresso”.
Per ora Trump ha risposto alle critiche definendo l’attacco turco un semplicemente una “cattiva idea”.
Per oggi è prevista una riunione d’emergenza del Consiglio di Sicurezza dell’Onu.