Coronavirus, complottismo e dibattito pubblico

Coronavirus, complottismo e dibattito pubblico

Settembre 19, 2020 - 19:10
Posted in:

In questa puntata di Rewind vi proponiamo un estratto della trasmissione televisiva Piazzapulita (La7), la quale, negli scorsi giorni, ha mandato in onda un servizio sui negazionisti del Coronavirus, intitolato "Il Covid non esiste".

 

I giornalisti dell'emittente italiana sono andati nelle piazze in cui si sono svolte le manifestazioni contro le misure volte al contenimento dei contagi. Tra i presenti in piazza spiccano visioni nette - "il coronavirus non esiste" - e anche fantasiose: "vogliono vaccinarci per ridurre la popolazione". Queste teorie complottiste non sono presenti soltanto in Italia, ma in tutto il mondo. Probabilmente anche in Svizzera.

 

Secondo chi vi scrive, il problema non è tanto che qualcuno neghi l'esistenza della COVID-19 (nonostante sia quasi assurdo), quanto il rischio che si divida il mondo in bianco e nero. O si sostengono acriticamente le misure straordinarie adottate dai vari paesi, oppure si è negazionisti, complottisti, ecc. Questa sarebbe una semplificazione della realtà che va evitata, in quanto castrerebbe il dibattito pubblico attorno a un problema complesso.

 

TM