Crollo del PIL Usa: -32,9%

Crollo del PIL Usa: -32,9%

Luglio 30, 2020 - 15:42
Posted in:

Largamente atteso è arrivato oggi il dato ufficiale sul PIL della prima economia del mondo nel secondo trimestre. È il peggior crollo dall'inizio delle rilevazioni ufficiali. 

Era nell’aria da ieri, quando il presidente della Fed Jerome Powell ha parlato, per i dati del Pil del secondo trimestre negli Usa, del peggior crollo di sempre.

Oggi alle 14.30 da noi il Dipartimento del commercio ha comunicato ufficialmente il dato, pesante come un macigno: -32,9% per l’economia americana (un po’ meglio del -35% ipotizzato ieri dagli analisti) rispetto allo stesso trimestre dell’anno scorso. Si tratta del peggior calo trimestrale dal 1947, quando è iniziata la raccolta ufficiale dei dati, dunque in realtà ben più indietro. I paragoni più consoni sembrano essere la Grande Depressione e la Seconda Guerra Mondiale.  Il dato odierno degli Usa segue il -5% del primo trimestre.

Le borse hanno già oggi iniziato a scontare l’annuncio odierno, che già ieri si capiva essere molto cupo per le prospettive economiche. In attesa di Wall Street borse asiatiche e europee hanno iniziato a segnare rosso. In Europa ha pesato anche il dato relativo al PIL tedesco, sempre per il secondo trimestre. Anche qui un crollo da record: -10,1%, la peggior caduta dal 1970.