Discoteche chiuse in Italia

Discoteche chiuse in Italia

Agosto 16, 2020 - 21:16
Posted in:

Annunciato oggi il provvedimento in vigore a partire da domani. Inoltre, maschrine obbigatorie dalle 18 alle 6 nei luoghi pubblici, anche all'aperto. 

Discoteche chiuse in Italia. A partire da domani, lunedì 17 agosto, stando all’ordinanza firmata dal ministro della Sanità Roberto Speranza, discoteche, sale da ballo e “luoghi assimilati” dovranno restare chiusi. Inoltre la mascherina sarà obbligatoria nei luoghi pubblici, anche all’aperto, dalle 18 alle 6.

La decisione, anticipata dal Corriere della Sera, è scaturita dal vertice d’emergenza, riunito in video conferenza, che ha visto partecipare i ministri di Sanità, Regioni e Sviluppo economico, Roberto Speranza, Francesco Boccia e Stefano Patuanelli, con i governatori delle Regioni. Secondo quanto riporta il Corriere della Sera la decisione avrà effetto almeno fino al 7 settembre e giunge in seguito a una ripresa dei casi di covid definita “significativa, anche alla luce dei contagi nel contesto europeo”, secondo le parole del ministro Speranza.

Una decisione, quella che riguarda le discoteche, che si appresta ad essere controversa. “Siamo un capro espiatorio”, ha detto il Sindacato dei locali da ballo (Silb), secondo cui vi sono “4 miliardi di fatturato a rischio” ed annuncia un ricorso al Tar. "Le nostre attività hanno lavorato al pari di altri settori della società: la gente vive a contatto e spesso si assembra in ogni dove da due mesi a questa parte. In spiaggia, al bar, per strada, ovunque”, dichiara Maurizio Pasca, Presidente di Silb. “Nonostante ciò tutte le attività restano aperte. La discoteca è un grandioso capro espiatorio”.