Dopo i laghi anche le strade “esondano”

Dopo i laghi anche le strade “esondano”

Luglio 17, 2021 - 16:39
Posted in:

Grandi colonne si sono formate per il flusso verso sud. Nella giornata i tempi di transito sull’A2 dalla Alpi alla frontiera hanno raggiunto le sei ore.

L’esodo dei vacanzieri sta comportando forti rallentamenti sulle principali arterie di transirò nord-sud e le colonne hanno raggiunto dimensioni imponenti.

Le automobili e camion in transito verso sud sull’A2 hanno iniziato a formare code già nel corso della notte, che nel corso della giornata si sono ulteriormente allungate. Al portale nord del San Gottardo le auto incolonnate hanno formato una colonna che ha raggiunto nel pomeriggio ben 15 chilometri. Lunghe code anche al valico di Chiasso-Brogeda, dove la colonna ha raggiunto i 9 chilometri di lunghezza. Nelle ultime ore i chilometri di coda sono leggermente diminuiti, ma rimangono importanti. Complessivamente i tempi d’attesa stimati per attraversare le Alpi e la frontiera con l’Italia hanno raggiunto le sei ore e alcuni rallentamenti sono segnalati anche in altri tratti.

Per quanto riguarda il transito dalla Svizzera interna al Ticino viene consigliato di scegliere quale via alternativa l’A13 del San Bernardino, ma anche su questa  tratta vi sono rallentamenti.