Dove andrà la nuova Ue? Oggi l'Europa al voto

Dove andrà la nuova Ue? Oggi l'Europa al voto

Maggio 26, 2019 - 08:16
Posted in:

Si vota oggi nella maggioranza dei paesi europei per le elezioni del Parlamento. Ecco cosa dicono gli ultimi sondaggi e exit poll sull'Europa che uscirà dalle elezioni.

Si aprono oggi nella maggior parte dei 28 Paesi dell'Unione i seggi per le elezioni del Parlamento europeo. A recarsi già alle urne sono stati, giovedì, Paesi Bassi e Regno Unito, venerdì, Irlanda e Repubblica Ceca e ieri, Lettonia, Malta e Slovacchia.
Una delle principali incognite riguardanti il voto è la possibile affermazione dei movimenti populisti e anti-europei, che, dovessero trovare una maggioranza (ipotesi molto improbabile secondo gli ultimi sondaggi) nei 751 seggi dell'Ue (che dovrebbero passare a 705 con l'uscita della Gran Bretagna dall'Ue), vorrebbero imprimere un'inversione di marcia al processo di integrazione europea.
 
Per ora gli exit poll riguardanti i Paesi Bassi hanno indicato una vittoria della sinistra, una tenuta dei liberali al Governo, mentre la crescita dei populisti è risultata sotto le attese (vedi qui).
La Gran Bretagna va come noto al voto per il Parlamento europeo, nonostante gli inglesi abbiano votato tre anni fa per la Brexit. Gli ultimi sondaggi, giunti prima delle dimissioni della premier Theresa May, danno in testa il neo partito denominato Brexit di Nigel Farage, dato oltre al 30%.
In Francia i sondaggi danno un testa a testa fra "en Marche" del premier Emmanuel Marcon e il Front National di Marine Le Pen, sopra al 20%, con la Le Pen data in leggero vantaggio.
In Germania i sondaggi danno prima la Cdu della cancelliera Angela Merkel, al 30%, che stacca di dieci punti socialisti e Verdi (quest'ultimi conoscerebbero un'importante avanzata rispetto al 2014).
In Italia vige il silenzio elettorale per i sondaggi dal 17 maggio. Gli ultimi sondaggi disponibili davano la Lega al 31%, il Movimento 5 Stelle al 22% e il centro sinistra del Partito democratico al 21%.
In Spagna i socialisti di Pedro Sanchez attualmente al Governo sono dati al 32%, seguiti dal Partito popolare e  Podemos intorno al 16%.
 
Su scala europea il raggruppamento di sondaggi realizzato da Politico.eu dà quale prima forza politica il Partito popolare europeo, che raggruppa fra gli altri la Cdu di Angela Merkel, Forza Italia di Silvio Berlusconi e il Partito popolare spagnolo, con 173 seggi.
Seconda forza sarebbe l'Alleanza Progressista dei Socialisti e dei Democratici, con 149 seggi.
Terza forza sarebbe l'Alleanza dei Liberali e dei Democratici per l'Europa (fra gli altri En Marche di Macron), con 101 seggi.
Quarta forza l'Alleanza europea dei popoli e delle nazioni guidata da Matteo Salvini, con 74 seggi. L'altro raggruppamento euro-scettico, i Conservatori e Riformisti Europei, otterrebbero 58 seggi.
I Verdi europei otterrebbero 55 seggi.
La Sinistra europea e i Verdi nordici 50 seggi.
Il raggruppamento dei 5 Stelle italiani otterrebbe 48 seggi, mentre 43 andrebbero a nuovi partiti e partiti non affiliati a un gruppo.
 
Gli exit poll e i primi risultati del voto odierno dovrebbero giungere nella notte fra domenica e lunedì.