Farinelli andrà dagli orsi?

Farinelli andrà dagli orsi?

Maggio 16, 2019 - 18:27

In tempi recenti solo Gabriele Gendotti è stato candidato sia al Consiglio di Stato che al Consiglio nazionale nello stesso anno. Alex Farinelli lo eguaglierà?

Il liberale Alex Farinelli ambiva ad essere eletto in Consiglio di Stato il 7 aprile scorso, riportando il Plr ad avere due seggi nel Governo cantonale (a scapito del seggio socialista). Ma sappiamo come è andata, il Ps Ticino è riuscito a riconfermare Bertoli nell'esecutivo cantonale ed Alex Farinelli ha dovuto accontentarsi di una brillante rielezione in Gran Consiglio.
Di norma, nel Plrt, i candidati al Consiglio di Stato non vengono "ripescati" per le liste delle elezioni federali. Nel passato più o meno recente c'è stata una sola eccezione, quando nel 1999 l'allora capogruppo Gabriele Gendotti si candidò al Consiglio di Stato con l'intento di battere uno dei due consiglieri di Stato liberali di allora, Giuseppe Buffi o Marina Masoni. L'impresa non gli riuscì. Infatti Gendotti arrivò solo terzo, dietro a Buffi e Masoni. L'esponente radicale leventinese ha avuto però la possibilità di candidarsi al Consiglio nazionale nello stesso anno, venendo eletto.
Gendotti in Consiglio nazionale a Berna ci rimase però molto poco, infatti la prematura scomparsa del ministro Giuseppe Buffi nell'estate 2001 lo fece entrare in Governo, dove assunse la direzione del Dipartimento dell'educazione della cultura e dello sport. A succedergli in Consiglio nazionale fu chiamato l'allora municipale di Locarno Fabio Abate.
Ora lo stesso scenario, ossia la doppia candidatura nello stesso anno al Consiglio di Stato e al Consiglio nazionale, sembra che si possa ripetere. Infatti i rumors dicono che il Plr voglia candidare alla Camera bassa il capogruppo del Plr in Gran Consiglio Alex Farinelli. E il diretto interessato sta valutando l'ipotesi di intraprendere un'altra campagna elettorale importante, come quella per le elezioni federali.
Per Alex Farinelli, se figurasse sulla lista per il Consiglio nazionale del Plr, sarebbe una "tripletta" di campagne elettorali: le elezioni cantonali dell'aprile scorso, le elezioni federali dell'autunno prossimo e le comunali della primavera 2020, visto che Farinelli è anche sindaco del Comune di Comano. Un vero e proprio "tour de force", che sfiancherebbe qualsiasi candidato, ma che evidentemente il buon Alex Farinelli riuscirà a sopportare.
Ora c'è solo da attendere se il capogruppo in Parlamento per il Plr risponderà affermativamente anche alla possibilità di essere in lista per il Consiglio nazionale.