Farinelli fa il pieno e dà la carica

Farinelli fa il pieno e dà la carica

Febbraio 26, 2019 - 22:38
Posted in:

A Lugano in molti fra i liberali radicali sono arrivati per l'aperitivo di Alex Farinelli e Cristina Maderni.

C’era il “pienone” ieri all’aperitivo del candidato al consiglio di Stato per il Plr Alex Farnelli. Al Palacongressi di Lugano, dove il capogruppo liberale in Gran Consiglio teneva un evento elettorale congiunto con la candidata al Consiglio di Stato Cristina Maderni, fra le fila liberali si respirava entusiasmo e un’energia che forse fino ad ora in questa campagna non si erano visti. Non è un mistero che Farinelli sia il candidato dato per favorito ad occupare, qualora dovesse concretizzarsi, il secondo seggio Plr in Consiglio di Stato (che con tutta probabilità andrebbe a scapito dei socialisti). Nella capitale economica del Cantone Farinelli ha “caricato” il pubblico liberale radicale, trasmettendo grande pathos alla sala, mostrando a tutti una capacità di leadership che finora non si era vista e trasmettendo esuberanza e motivazione per tentare di conquistare il secondo seggio Plr in Governo. Probabilmente ieri sera potrebbe aver dato la carica che mancava per il ritorno di due seggi Plr in Consiglio di Stato.
I liberali luganesi, ma non solo, hanno partecipato foltamente all’appuntamento. Ieri si sono visti molti dei volti noti del partito, ma anche alcuni ospiti. C’erano il presidente cantonale Bixio Caprara, il vicepresidente Nicola Pini, il presidente della sezione di Lugano Guido Tognola e la vicepresidente Morena Ferrari-Gamba. C’era il municipale Plr di Lugano Roberto Badaracco, il consigliere nazionale Rocco Cattaneo, numerosi gran consiglieri Plr, come Giovanna Viscardi, Giovanni Pagani, Alessandro Cedraschi, Alessandra Gianella, Giacomo Garzoli, Paolo Pagnamenta, ma anche la già municipale Giovanna Masoni e il già presidente nazionale Fulvio Pelli. Una buona presenza è arrivata dai giovani del Plr, come i tre già presidenti di Glrt Mathias Bizzarro, Alessandro Delorenzi e il granconsigliere Fabio Käppeli. C’era poi il candidato al consiglio di Stato per il Plr Alessandro Speziali, la presidente delle donne liberali radicali Mari-Luz Besomi, il consigliere comunale di Lugano e candidato al Gran Consiglio Luca Cattaneo e molti altri. Ma c’erano anche il responsabile del Centro competenze tributarie Samuele Vorpe, il procuratore pubblico Nicola Respini (che aveva dato la sua disponibilità alla candidatura per il Ppd al Consiglio di Stato), il giornalista Antonio Bolzani, la granconsigliera della Lega Amanda Rückert, il già candidato per la Lega al Consiglio degli Stati Battista Ghiggia, il candidato al Consiglio di Stato Ppd Michele Rossi, il candidato al Gran Consiglio Ppd Franco Ghezzi, la direttrice della Divisione cultura del Decs Raffaella Castagnola, il presidente della Società operai liberali luganesi Jvan Weber e molti altri.