"Fonzie" mette d'accordo tutti

Il giornalista Roberto D'Agostino, "padre" di Dagospia, che muovendosi fra "sesso e indiscrezioni", alla fine ci azzecca quasi sempre,  Andrea Scanzi del "Fatto Quotidiano" di Marco Travaglio (castigatore della "stampa di regime") e il conduttore del "salotto" della politica italiana Bruno Vespa. Difficile immaginare tre giornalisti più diversi (anche visivamente). Eppure sul Partito democratico italiano Bianca Berlinguer riesce (probabilmente involontariamente) a metterli tutti d'accordo (a scapito del dibattito). Tutti è tre dicono la stessa cosa. La nomina del nuovo segretario del Pd italiano, è di fatto una "farsa". Il partito lo controlla ancora l'ex segretario Matteo Renzi e chiunque sarà il nuovo segretario (di quel che rimane) del principale partito della sinistra italiana sarà un burattino del "Fonzie di Firenze"...

Apr 22, 2019 - 18:10
Mar 23, 2019 - 18:10

"Fonzie" mette d'accordo tutti

"Fonzie" mette d'accordo tutti

Dicembre 03, 2018 - 18:10
Posted in:

Il giornalista Roberto D'Agostino, "padre" di Dagospia, che muovendosi fra "sesso e indiscrezioni", alla fine ci azzecca quasi sempre,  Andrea Scanzi del "Fatto Quotidiano" di Marco Travaglio (castigatore della "stampa di regime") e il conduttore del "salotto" della politica italiana Bruno Vespa. Difficile immaginare tre giornalisti più diversi (anche visivamente). Eppure sul Partito democratico italiano Bianca Berlinguer riesce (probabilmente involontariamente) a metterli tutti d'accordo (a scapito del dibattito). Tutti è tre dicono la stessa cosa. La nomina del nuovo segretario del Pd italiano, è di fatto una "farsa". Il partito lo controlla ancora l'ex segretario Matteo Renzi e chiunque sarà il nuovo segretario (di quel che rimane) del principale partito della sinistra italiana sarà un burattino del "Fonzie di Firenze"...