Fra endorsment e comunicati "facili"

Fra endorsment e comunicati "facili"

Aprile 04, 2019 - 17:30
Posted in:

Comunicati "scontati". I conti volano. I socialisti ovviamente si chiedono: "perché allora i tagli?". L'Udc: "adesso sgravi"...

Ci ha messo qualche ore in più di quanto ci immaginavamo, la presa di posizione a favore di nuovi sgravi fiscali da parte dei democentristi e neo-democentristi (ex Area liberale, Sergio Morisoli&Co), dopo che il Dfe ha reso pubblico ieri in mattinata l'avanzo record di bilancio da parte del Cantone (cedi qui).

Vitta ha quasi egualiato Claudio Generali (nel 1989 in Governo c'era Dick Marti, ma i conti dello Stato li aveva "aggiustati" il suo predecessore Claudio Generali, che magari secondo alcuni aveva avuto un atteggiamento troppo lassista con alcuni cittadini dalla doppia nazionalità svizzera ed italiana, che erano "passati" da via Fani, ma che come "risanatore" delle finanze pubbliche non era secondo a nessuno) e si è garantito a pochi giorni dalle elezioni il miglior spot elettorale.

Anche i socialisti hanno da dire la loro sullo stato delle finanze del Canton Ticino, ribadendo che i tagli nel sociale non erano necessari (vedi qui).

Rimanendo in casa socialista in questa campagna elettorale non sono mancati gli endorsement, fra quelli più "azzeccati" e quelli meno (vedi qui).

Uscendo da casa socialista (dalla porta che dà sulla sinistra), martedì abbiamo pubblicato un'intervista a Sonya Crivelli, canidata per la lista Mps-Pop, che ci ha anche dato qualche ragguaglio sul proseguimento dei lavori per la lista congiunta che dovrebbe, alle prossime federali, portare la sinistra a guadagnare un seggio al Nazionale (vedi qui).