Giù le mani, quale futuro? Si deciderà a primavera...

Giù le mani, quale futuro? Si deciderà a primavera...

Febbraio 05, 2020 - 16:11
Posted in:

Il 19 maggio del 2019 le urne si sono espresse sull'iniziativa "Giù le mani dalle Officine", lanciata dopo lo storico sciopero del 2008 avvenuto in seguito alla paventata chiusura dello stabilimento da parte delle FFS. 
 
La bocciatura dell'iniziativa da parte della popolazione ticinese, che in questi anni è stato il "cavallo di battaglia" dell'omonima associazione presidenta da Gianni Frizzo, leder dello sciopero del 2008, segna un punto di svolta. Oggi sul tavolo c'è il progetto di un nuovo stabilimento delle FFS a Castione-Arbedo, nato dall'intesa trovata fra le stesse ferrovie, il Cantone e la Città di Bellinzona. Un progetto che per "Giù le mani" continua però ad avere troppe incongnite...
 
In occasione della scorsa assemblea di "Giù le mani" lo scorso dicembre abbiamo intervistato Gianni Frizzo, in merito a quale futuro potrà avere l'associazione. In occasione della prossima assemblea, prevista per marzo 2020, i membri del sodalizio dovranno decidere come proseguire la decennale esperienza nata da una delle più grandi mobilitazioni conosciute in tempi recenti in questo Cantone...