Giuseppe Gianella. "Principio di sussidiarietà: votiamo un sì convinto"

Giuseppe Gianella. "Principio di sussidiarietà: votiamo un sì convinto"

Febbraio 08, 2020 - 20:21
Posted in:

Riceviamo e pubblichiamo. Opinione di Giuseppe Gianella, candidato PPD al Municipio e al Consiglio Comunale di Bellinzona. 

Introduzione del principio della sussidiarietà nella Costituzione cantonale: OGGI VOTIAMO UN SI CONVINTO!
 
Finalmente possiamo inserire nella nostra magna carta un articolo che introduce un principio fondamentale e che deve avere un valore costituzionale. Ricordo che il popolo svizzero ha deciso il 28 novembre 2004 di introdurre il principio di sussidiarietà nella Costituzione federale (art. 5a).
E’ un’occasione da non perdere. E’ il Governo che propone di inserire questo principio nella nostra costituzione, reputandolo essenziale per l’organizzazione dello Stato al suo interno e dei rapporti tra Stato e società civile. 
 
Ma di che cosa si tratta?
 
Il principio di sussidiarietà riguarda i rapporti tra Stato e società civile. E’ un fondamentale principio di libertà e di democrazia, cardine di una moderna concezione dello Stato e può essere cosi definito nei suoi tre aspetti principali:
 
a) Applicazione all'interno dello Stato (sussidiarietà verticale): L'intervento sussidiario della mano pubblica deve essere portato dal livello più vicino al cittadino: quindi in caso di necessità il primo ad agire sarà il Comune, poi il Cantone e poi la Confederazione.
 
b) Rapporto stabile tra Stato e società civile (sussidiarietà orizzontale): Lo Stato non deve fare ciò che i cittadini possono fare da soli: le varie istituzioni statali devono creare le condizioni che permettano alla persona e alle aggregazioni sociali (famiglia, associazioni, patriziati, ecc.) di agire liberamente e non deve sostituirsi ad essi nello svolgimento delle loro attività.
 
c) Lo Stato ha un ruolo di sostegno alla società civile: Lo Stato deve intervenire solo quando i singoli e i gruppi che compongono la società non sono in grado di farcela da soli: questo intervento sarà temporaneo e durerà solamente il necessario a consentire ai corpi sociali di tornare ad essere indipendenti, recuperando le proprie autonome capacità originarie.
 
Applicando questo principio, lo Stato (che si sgrava di numerosi compiti) si mette davvero al servizio dei cittadini, aiutando la formazione di un cittadino attivo e autonomo (non suddito passivo sempre bisognoso di assistenza).
 
Ad ogni modo sarà lo Stato stesso che deciderà quali compiti delegare e quali non potranno essere delegati perché riguardanti l'attività tipica dello Stato (ad. es. garantire l'ordine pubblico, amministrare la giustizia, difendere il territorio, ...).
 
Non perdiamo questa occasione per arricchire la nostra Costituzione! Votiamo quindi un SI convinto all'introduzione del principio della sussidiarietà nella Costituzione cantonale!
 
 
Giuseppe Gianella
Candidato PPD al Municipio e al Consiglio Comunale di Bellinzona