Gli insetti verso l'estinzione, con conseguenze catastrofiche

Gli insetti verso l'estinzione, con conseguenze catastrofiche

Febbraio 15, 2019 - 15:00

Una recente analisi lanccia l'allarme sul calo dei numero degli insetti. Di questo passo potrebbero essere estinti entro 100 anni.

Gli insetti di tutto il mondo stanno andando inccontro all'estinzione, minacciando un "crollo catastrofico degli ecosistemi naturali". Secondo una recente revisione di studi più del 40% delle specie di insetti sono in declino e un terzo è in pericolo. Il tasso di estinzione degli insetti è otto volte più veloce di quello di mammiferi, uccelli e rettili. La massa totale di insetti sta diminuendo precipitosamente del 2,5% all'anno, secondo i migliori dati disponibili. Ciò comporta che nel giro di un secolo potrebbero sparire.
Secocndo lo studio il pianeta è all'inizio della sesta estinzione di massa nella sua storia, con enormi perdite già segnalate in animali più grandi che sono più facili da studiare. Ma gli insetti sono di gran lunga gli animali più vari e abbondanti e superano l'umanità di 17 volte per numero. Essi sono "essenziali" per il corretto funzionamento di tutti gli ecosistemi, dicono i ricercatori, come cibo per altre creature, come impollinatori e riciclatori di nutrienti.
Crolli della popolazione di insetti sono stati recentemente segnalati in Germania e Porto Rico, ma la revisione indica fortemente che la crisi è globale. I ricercatori hanno esposto le loro conclusioni in termini insolitamente incisivi per un articolo scientifico sottoposto a peer-reviewed: "Le tendenze [degli insetti] confermano che il sesto grande evento di estinzione sta avendo un profondo impatto sulle forme di vita del nostro pianeta", si legge. "Se non cambiamo il nostro modo di produrre cibo, gli insetti nel loro insieme percorreranno la via dell'estinzione in pochi decenni", scrivono. "Le ripercussioni che questo avrà sugli ecosistemi del pianeta sono a dir poco catastrofiche".