I "giganti" che hanno inquinato il mondo. 20 aziende sono all'origine di un terzo delle emissioni di CO2

I "giganti" che hanno inquinato il mondo. 20 aziende sono all'origine di un terzo delle emissioni di CO2

Ottobre 10, 2019 - 11:49
Posted in:

Bastano 20 aziende per produrre il 35% delle emissini di CO2 degli ultimi 50 anni. Uno studio statunitense ha calcolato la quantità di CO2 emesso dai combustibili fossili prodotti delle "big" del petrolio. Più della metà delle compagnie sono di proprietà degli Stati. 

Crisi climatica: chi è il principale responsabile delle emissioni di CO2? Ieri il quotidiano inglese “The Guardian” ha dato ampio spazio a uno studio che chiama in causa le principali aziende produttrici di petrolio al mondo, che sarebbero da sole all’origine del 35% delle emissioni di anidride carbonica a partire dal 1965. Non solo. Secondo il quotidiano inglese le compagnie petrolifere sarebbero state consapevoli degli effetti sull'ambiente generati dall’utilizzo di combustibili fossili. 
L’analisi è stata condotta da Richard Heede del Climate Accountability Institute negli Stati Uniti e prende in considerazione i combustibili fossili (petrolio, carbone, metano, … ,) estratti dalle 20 principali compagnie (sia private che statali) a partire dal 1965. Il totale corrisponde a 480 miliardi di tonnellate di anidride carbonica emesse nell’atmosfera. La data del 1965 è indicata come quella in cui sia le aziende che i politici sono ritenuti consapevoli delle conseguenze del CO2 sul clima, mentre i dati si fermano al 2017.
Dodici delle 20 principali aziende sono di proprietà statale.  Insieme le estrazioni delle compagnie statali sono responsabili del 20% delle emissioni totali nello stesso periodo. Il principale inquinatore statale (ma anche in assoluto) è la Saudi Aramco, compagnia statale dell’Arabia Saudita che da sola ha prodotto petrolio corrispondente al 4,38% del totale globale di andidride carbonica emessa.
La classifica, che vede in testa la Saudi Armaco, con 59.26 miliardi di tonnellate di CO2 generate dal combustibile da lei estratto dal 1965 al 2017, prosegue con:

  1. Chevron (privata, Usa),  43.35 miliardi di tonnellate di CO2
  2. Gazprom (statale, Russia), 43.23 miliardi di tonnellate di CO2
  3. ExxonMobil (privata, Usa), 41.90 miliardi di tonnellate di CO2
  4. National Iranian Oil Co (statale, Iran), 35.66 miliardi di tonnellate di CO2
  5. BP (privata, Gran Bretagna), 34.02 di tonnellate di CO2
  6. Royal Dutch Shell (privata, Gran Bretagna) 31.95 miliardi di tonnellate di CO2
  7. Coal India (statale, India), 23.12 miliardi di tonnellate di CO2
  8. Pemex (statale, Messico) 22.65 miliardi di tonnellate di CO2
  9. Petróleos de Venezuela (statale, Venezuela), 15.75 miliardi di tonnellate di CO2
  10. PetroChina (statale, Cina), 15.63 miliardi di tonnellate di CO2
  11. Peabody Energy 1 (privata, Usa), 15.39 miliardi di tonnellate di CO2
  12. ConocoPhillips (privata, Usa) 15.23 miliardi di tonnellate di CO2
  13. Abu Dhabi National Oil Co (statale, Emirati Arabi), 13.84 di tonnellate di CO2
  14. Kuwait Petroleum Corp (statale, Kuwait), 13.48 di tonnellate di CO2
  15. Iraq National Oil Co (statale, Iraq) 12.60 miliardi tonnellate di CO2
  16. Total SA 12.35 (privata, Francia) miliardi di tonnellate di CO2
  17. Sonatrach (statale, Algeria), miliardi di tonnellate di CO2
  18. BHP Billiton (privata, Gran Bretagna), 9.80miliardi di tonnellate di CO2
  19. Petrobras (statale, Brasile), 8.68 miliardi di tonnellate di CO2