Il Bellinzona domina, ma il Lugano lo beffa

Il Bellinzona domina, ma il Lugano lo beffa

Settembre 19, 2015 - 22:07
Posted in:

Vittoria ai supplementari per i bianconeri, che poi si chiudono nel silenzio-stampa

Il Lugano è passato agli ottavi di finale superando il Bellinzona per 3-2 nei tempi supplementari. In vantaggio 2-0 dopo il primo tempo grazie ai gol di Donis e Sabbatini, i bianconeri si sono fatti rimontare nella ripresa da una squadra granata piena di idee e gioco. Ceolin e Magnetti, su rigore al 90esimo, hanno rimesso tutto in discussione. Nei tempi supplementari, con la fatica a farsi sentire anche a causa del campo pesante, il Bellinzona è rimasto in dieci a cinque minuti dalla fine e lì il Lugano ha conquistato la posta piena con un gol di Piccinocchi a tempo scaduto. Bellissima serata di calcio, e anche crudele, perché se c’era una squadra che meritava la vittoria era quella bellinzonese. Le cinque differenze di categoria non si sono viste, anzi, sul piano del gioco pareva zemaniana la squadra di Patelli. Per festeggiare la vittoria, il Lugano ha indetto il silenzio-stampa.
 
16esimi Coppa Svizzera
BELLINZONA-LUGANO 2-3 (2-2) dopo supplementari
Reti: 11' Donis 0-1; 19' Sabbatini 0-2; 80' Ceolin 1-2; 90' Magnetti (rigore) 2-2; 121' Piccinocchi 2-3.
Bellinzona: Capelletti; Berera (74' Maffi), Tarchini, A. Djuric, Preisig; Tuz (53' Ceolin), A. Bottani (65' Sergi), Forzano, Quadri, M. Elia; Magnetti.
Lugano: Valentini; Padalino (75' Markaj), Urbano, Josipovic, Veselj; Sabbatini, Rey (46' Piccinocchi), Crnigoj; Tosetti, Donis, Bottani (46’ Lombardi).
Note: 3'600 spettatori. Arbitro: Nicolas Jancevski.