Il Caffè, De Rosa: "Oggi sono un ministro superpartes"

Il Caffè, De Rosa: "Oggi sono un ministro superpartes"

Aprile 14, 2019 - 13:14
Posted in:

"Il Caffè" parla del Cardiocentro e del ministro Raffaele De Rosa.

"Il Caffè" ritorna oggi a parlare di Cardiocentro, in relazione all'arrivo del neo ministro Ppd Raffaele De Rosa al Dss (Dipartimento sanità e socialità). A chiedere lumi sui rapporti fra la struttura sanitaria luganese e il neo ministro era già stata un'interrogazione firmata dal liberale radicale Matteo Quadranti e dai socialisti Gina La Mantia e Raoul Ghisletta. 

Al centro della discussione il sostegno espresso durante la campagna elettorale dall’associazione Amici del Cardiocentro, che scrisse: "Sosteniamo chi sostiene il Cardiocentro. Raffaele De Rosa: candidato al Consiglio di Stato e sostenitore dell’iniziativa popolare Grazie Cardiocentro. Grazie Raffaele!". Ma Raffaele De Rosa ha sottoscritto l'iniziativa lanciata dagli Amici del Cardiocentro, che chiede di mantenere l'autonomia finanziaria del Cardiocentro? "No, non ricordo se ho firmato l’iniziativa del Cardiocentro", risponde Raffaele De Rosa a "Il Caffè": "Non ricordo se ho firmato o meno. Ma che problema c’è? C’è un prima e un dopo. Prima della mia candidatura e dopo. Dopo cioè la mia elezione in governo e la decisione di assegnare a me il Dss. Quand’anche avessi firmato l’iniziativa del Cardiocentro… non ci sarebbe alcun problema. Oggi io sono un ministro superpartes". De Rosa dichiara inoltre al domenicalie di non volersi piegare ai "giochi politici di questi ultimi giorni. Mi sembra di assistere ad una sorta di caccia alle streghe. Ho già detto che il Cardiocentro è un’eccellenza del cantone, ma lo stesso posso dire dell’Ente ospedaliero cantonale. Un gioiello".
Sull’eventuale sostegno economico alla campagna elettorale di De Rosa il neo ministro ha già dichiarato di non aver ricevuto soldi da parte dei sostenitori del Cardiocentro.