Il Caffè: lavoro digitale, un milione di posti a rischio

Il Caffè: lavoro digitale, un milione di posti a rischio

Giugno 28, 2020 - 04:08
Posted in:

Il Caffè riprende uno studio di McKinsey sul rischio occupazionale della digitalizzazione dei processi di produzione.

Potrebbero essere un milione nella sola Svizzera i posti di lavoro a rischio in seguito alla digitalizzazione della produzione. Come spiega uno studio realizzato dalla società McKinsey per l’Europa, il Regno Unito e la Svizzera, ripreso oggi da “Il Caffè”, la digitalizzazione potrebbe anche essere in grado di creare 800’000 nuovi posti di lavoro. Ma non è scontato. Secondo la società servono investimenti in formazione e riqualifica del personale.

Per quanto riguarda i posti di lavoro potenzialmente a rischio con la digitalizzazione lo studio ne indica 50’000 nel settore bancario, con l’e-banking, ben 120’000 nel settore del commercio, sostituiti dalle vendite online, nell’industria, tramite la robotica, da 70’000 a 100’000 posti di lavoro.

In Svizzera dunque un milione di posti di lavoro a rischio, su 5 milioni di occupati. In Europa sono 90 milioni le persone che necessiteranno nuovo competenze.

Nonostante la riduzione dei posti di lavoro, vi sarebbe secondo McKinsey comunque un problema a reperire lavoratori qualificati. I laureati che ogni anno vengono sfornati nei vari settori della tecnologia bastano a soddisfare solo la metà della richiesta.