Il Caffè: "vendite di carburante in calo dell'80%"

Il Caffè: "vendite di carburante in calo dell'80%"

Marzo 29, 2020 - 20:13
Posted in:

Le misure per contenere la diffusione del virus hanno inciso pesantemente sulla mobilità, con un forte calo anche della vendita di carburanti. 

Tutti (o quasi) chiusi in casa e ovviamente il mezzo a motore lo si usa di meno, sia per lavoro che per spostamenti privati. 

Alcuni dati sul calo delle vendite di carburanti li ha forniti oggi "Il Caffè", che ha raccolto il parere di alcuni addetti ai lavori delle stazioni di benzina. Le cifre del calo causato dalle misure per contenere i diffondersi dell'epidemia di coronavirus sono abbastanza impressionanti e vanno dal 70 al 80% in meno di carburanti veduti, secondo quanto riportato dal domenicale. 

“Abbiamo chiuso diverse stazioni di servizio" dichiara al Caffè Simone Caitlin Dillon, responsabile della Suisse Petroli Sa, "in particolare quelle che si trovano nelle vicinanze delle dogane che sono state sbarrate. Le altre restano aperte, ma con orario ridotto”. Difficile quantificare le perdite, ma di Dillon al Caffè "la vendita di benzina è calata di un buon 90%”.

Spiega al Caffè spiega Annabella Prizzon-Biasca, titolare della stazione di servizio TexonService, sulla strada cantonale a Caslano, che “è dal 1958 che sono qui e non ho mai visto una situazione del genere". "Se si fermano una decina di automobili al giorno è tanto”. Enrico Masoni dalla sua stazione di servizio di Quartino spiega al Caffè che "abbiamo chiesto l’orario ridotto e chiederemo anche il credito della Confederazione. Possiamo andare avanti ancora per po’, ma poi?”.