Il koala rischia di essere "funzionalmente estinto"

Il koala rischia di essere "funzionalmente estinto"

Maggio 16, 2019 - 07:55

L'Australian Koala Foundation chiede con urgenza misure a difesa della specie.

Il koala potrebbe essere ormai "funzionalmente estinto". A lanciare l'allarme è l'Australian Koala Foundation (Afk). "Chiamerò il nuovo primo ministro dopo le elezioni di maggio perché venga adottato il Koala Protection Act, che è stato scritto e che pronto dal 2016. La situazione critica in cui versa il koala ricade sulle sue spalle", ha detto Deborah Tabart, a capo dell'Afk. In Australia secondo quanto riferito dall'Afk rimarrebbero circa 80mila koala, a fronte dei circa otto milioni presenti a cavallo fra Otto e Novecento. Oggi in un terzo del loro habitat non si trovano più esemplari e lo stesso si sta costantemente restringendo. Le foreste di eucalipto, di cui si nutrono, sono presenti in circa il 20% del territorio australiano. 

L'Unione internazionale per la conservazione della natura (Iunc) classifica la specie come vulnerabile, con la popolazione in diminuzione. Il numero di esemplari è indicato tra i 100'000 e i 500'000, ma si tratterebbero di dati non aggiornati. 

All'attuale livello secondo l'Afk i koala rischierebbero di diventare una presenza trascurabile nell'ecosistema, o di rimanere in numero troppo esiguo per garantire il proseguio della specie, vale a dire "funzionalmente estinti". "gli habitat dei koala, soprattutto i boschi di eucalipto e le foreste, continuano a diminuire rapidamente", spiega Tabart. "A meno di interventi di protezione, ripristino e ampliamento, vedremo effettivamente le popolazioni di koala in natura diventare funzionalmente estinti. E sappiamo cosa viene dopo".