Il "VSA" si è già sciolto? Gli esiti delle banchine e dei milioni per l’innovazione

Il "VSA" si è già sciolto? Gli esiti delle banchine e dei milioni per l’innovazione

Dicembre 17, 2019 - 10:53
Posted in:

Fra Verdi - Sinistra Alternativa e Ps, il Pc preferisce quest'ultimo. A Lugano Schnellmann non si candida (non una gran sorpresa). A Genova i bicchieri li fan meglio…

In un articolo pubblicato ieri su Ticinonews il già granconsigliere Plr Andrea Giudici loda la ri-acquistata sovranità del popolo britannico, che ha premiato il premier pro-Brexit Boris Johnson, garantendogli la maggioranza assoluta in parlamento. Giudici invita pure a prendere spunto dalla "lezione di democrazia" britannica anche in Svizzera e auspica, citiamo, "meno accondiscendenza a sottoscrivere concessioni, accordi, trattati che riducono la sovranità e le competenze popolari e più attenzione ai nostri interessi e al comune sentire". A noi ci sembra tanto una critica al capo del Dfe, il consigliere federale Plr Ignazio Cassis (che si è schierato a favore dell'accordo quadro con l'Ue che farebbe "saltare" le misure di accompagnamento). Che Giudici sia in rotta di collisione con il suo partito? 
 
 
 
**********
 
 
 
Ieri la Regione riportava che Fabio Schnellmann, granconsigliere Plr e primo subentrante al Municipio di Lugano (nel 2016 era arrivato terzo sulla lista Plr, alle spalle di Michele Bertini e Roberto Badaracco) non si candiderà più per il Municipio. Schnellmann, capoufficio del Dicastero cultura, sport ed eventi diretto da Badaracco, ha detto a la Regione che il motivo della rinuncia a candidarsi risiede nel fatto che "i nostri attuali esponenti in Municipio (Bertini e Badaracco) stanno ottimamente lavorando". Sicuramente non c'è nessun collegamento con il fatto che la vicenda della banchina di Riva Vela e relativo appalto/subappalto si sia risolta con un audit interno (e non esterno, dunque indipendente) deciso da Badaracco e un mero ammonimento per i funzionari.
 
 
 
 
**********
 
 
 
Ieri a Bellinzona è stato presentato il nuovo bicchiere del Rabadan. Per ridurre la produzione di rifiuti il carnevale bellinzonese ha deciso di utilizzare stoviglie lavabili per i pranzi e uno speciale bicchiere con microchip per ridurre l'uso di bicchieri di plastica. Per il bicchiere “hi-tech" dopo lunga ricerca ci si è rivolti a una start-up di Genova. Chissà se il presidente del carnevale Flavio Petraglio (presidente del distrettuale bellinzonese del Plr) ha chiesto al collega di partito Stefano Rizzi, capodivisione economia, se magari non si poteva trovare una start-up valida fra le numerose che in Ticino ricevono contribuiti dalle varie Fondazioni Agire, competizioni con premi per start-up (Boldbrain, StarCup, ecc.), finanziamenti vari per l'innovazione economica e simili, il tutto per svariati milioni?
 
 
 
 
**********
 
 
 
 
Il "VSA" si è già sciolto? La lista "Verdi - Sinistra Alternativa", fortemente voluta da Franco Cavalli, che alle elezioni federali ha permesso di riportare due seggi della sinistra in Consiglio nazionale, sembra non arriverà integra alla prossima tornata elettorale, quella delle comunali. 
 
Infatti oggi è giunto l'annuncio del Pc, Partito comunista, che a Bellinzona ha deciso di correre con il Partito socialista (che a Bellinzona esprime sindaco e due municipali) e non con i Verdi, che gli avevano chiesto di proseguire l'esperienza iniziata alle federali (Verdi che, in quel di Bellinzona, non correranno assieme al Ps, poiché vogliono perseguire una lista di maggior opposizione rispetto a quella del Ps "governativo" della Turrita). Sempre a Bellinzona il Pop, Partito operaio popolare, che figurava sotto la "sinistra alternativa" delle nazionali, continuerà a correre con l'Mps, separato sia dai Verdi che dal Ps. 
 
In quel di Lugano invece lista unitaria fra Ps, Verdi e Pc, mentre l'Mps si presenterà anche qui con una lista assieme al Pop. In quel di Locarno sembrerebbe cosa fatta l'unione fra Ps e Pc, mentre non è ancora chiaro se i Verdi correranno da soli o con il Ps…