Impeachment. Senza sorprese, Trump è stato assolto

Impeachment. Senza sorprese, Trump è stato assolto

Febbraio 06, 2020 - 00:04
Posted in:

Donald Trump è stato assolto dalle accuse durante il voto al Senato sull'impeachment. Come prevedibile (a parte Mitt Romney) i repubblicani al Senato si sono schierati a favore dell'assoluzione di Trump.

Qualcuno ci sperava, ma in pochi lo ritenevano possibile. Il presidente Usa Donald Trump è stato assolto nell'ambito della procedura di impeachment aperta nei suoi confronti con l'accusa di aver tentato di manipolare il corso delle elezioni. Nello specifico Trump era accusato di aver operato indebite pressioni (abuso di potere) sul presidente ucraino per fargli aprire un'inchiesta nei confronti di Joe Biden, fra i possibili sfidanti di Trump alle prossime presidenziali, e poi per aver tentato di ostacolare le indagini (ostruzione al Congresso).
 
Se i democratici hanno fatto valere la loro maggioranza alla Camera dei rappresentati, dando il via al processo nei confronti di Trump, la maggioranza repubblicana al Senato, chiamato a giudicare il presidente, si è schierata come prevedibile con lui. Per il primo capo d'accusa Trump è stato assolto con 52 voti contro 48, mentre per il secondo con 53 voti a 47. Per condannare Trump sarebbero stati necessari i due terzi del Senato, vale a dire 67 senatori. 
 
Durante la prima votazione a defilarsi dai repubblicani e a votare contro Trump è stato il repubblicano Mitt Romney, senatore dello Utah, già candidato alla presidenza (perse nel 2012 contro l'uscente Barack Obama), che non ha mai nascosto la sua disaffezione per Trump, e che si è schierato per la sua condanna.