Julius Bär taglia 300 posti di lavoro

Julius Bär taglia 300 posti di lavoro

Febbraio 03, 2020 - 12:49
Posted in:

La banca in fase di ristrutturazione ha comunicato l'intenzione di ridurre ulteriormente l'organico.

La banca svizzera Julius Bär mette in campo un piano di risparmio di 200 milioni di franchi e 300 posti di lavoro sono a rischo. Il 2019 è stato un anno difficile per la banca, che ha conosciuto un calo degli utili di oltre un terzo. 
 
Come precisa un comunicato odierno della banca l'utile netto della banca è calato lo scorso anno del 37% a 465 milioni di franchi in seguito all'accantonamento per un contenzioso legale in Germania e a una correzione di 99 milioni dovuta all'acquisizione della filiale italiana probelmatica Kairos. Senza questi costi l'utile netto è diminuito del 4,7% a 772, milioni di franchi.
 
Sul fronte del patrimonio in gestione a fine anno ammontava per Julius Bär a 426 miliardi di franchi, in crescita del 12% su base annua. L'afflusso di nuovo denaro è stato di 10,6 miliardi di franchi, a fronte di 17,4 miliardi nel 2018, pari al 2,8% del patrimonio in gestione, sotto all'eobiettivo del 4-6%.