La blockchain per certificare i titoli di studio?

La blockchain per certificare i titoli di studio?

Novembre 06, 2018 - 21:40

Il sistema è in corso di sperimentazione in Italia.

Come evitare titoli o percorsi di studio 'farlocchi'? Un tema che in Ticino sta facendo discutere in questi giorni con il processo alla IPUS di Chiasso, potrebbe trovare una soluzione definitiva nella tecnologia che sta dietro al bitcoin. L'idea è quella di applicare la blockchain, la tecnologia che permette l'esistenza delle criptomonete e che le rende “infalsificabili", visto che registra tutte le operazioni e i passaggi di proprietà. Questo principio a quanto pare può essere applicato anche ai titoli di studio. È stato sperimentato in Italia, come riferisce Corcom.it, dove il Ministero dell'istruzione ha dato il via al nuovo sistema “Diplome”. Esso permette al possessore di un titolo di studio di possedere un wallet elettronico, come per le criptmonete, dove però ad essere registrati in forma digitale, sono i suoi titoli di studio, certificati dalla blockchain. Il sistema dovrebbe essere operativo dal 2019 e promette di facilitare la certificazione di tutti i titoli di studio, sia acquisiti che rilasciati, dunque sia per laureati e diplomati, che per le università e le scuole che rilasciano i titoli.