La legna arde già nel camino... e il "piatto forte" arriva adesso

La legna arde già nel camino... e il "piatto forte" arriva adesso

Ottobre 14, 2021 - 06:50
Posted in:

Fuori i cappotti dagli armadi e i primi camini si accendono. Ma per le buone forchette la "bella stagione" arriva: è tempo di selvaggina...

Con le giornate e soprattutto le sere, che si fanno fredde, l’autunno è giunto, a tutti gli effetti, avvicinandoci all’inverno, la stagione in cui la natura si ferma e la legna arde nei camini, regalando con il suo tepore sollievo dalla rigida aria che punge la pelle fuori dalle case. Ma in Ticino questa stagione va anche “a braccetto” con il buon vino e la gastronomia. Chiusa la vendemmia dell’uva, in autunno è ora tempo di selvaggina.

L’Osteria Grotto del Mulo a Biasca, lo scorso lunedì 4 ottobre, dopo un’estate all’insegna della tipica proposta dei grotti, fatta di carne alla griglia, salumi, formaggi e vini della regione, mangiati e bevuti al fresco riparo di piante all’aperto, ha ufficialmente dato il via alla sua stagione autunnale dedicata alla selvaggina. Con i giorni che si fanno più corti, nelle sere che arrivano prima, non son più i tavoli di sasso all’ombra dei castagni (tranne che per i più “arditi”) ad accogliere le “buone forchette”, ma la sala interna del grotto, riscaldata, appunto, dal calore del fuoco del camino, e che permette all’esercizio pubblico, situato nella zona dei grotti di Biasca, di rimanere aperto tutto l’anno. 

Spazio dunque alle proposte di piatti dello chef e gerente del Grotto del Mulo, Domenico Ferraro, dagli antipasti di selvaggina, dalla carne secca di cervo al prosciutto di cinghiale, alla classica sella o ai medaglioni di capriolo, al cervo, passando (sempre per rimanere nel solco della stagione autunnale) dalla crema di zucca e amaretti e, sul fronte dei primi piatti, dalle pappardelle al ragù di cinghiale o ai ravioli di lepre, per concludere magari con un vermicelles di castagne...

Sarà che per qualcuno è una "mezza stagione", ma per gli amanti del buon cibo, l'autunno, ha il sapore del "piatto forte".