La maggior parte degli alberghi in perdita a febbraio

La maggior parte degli alberghi in perdita a febbraio

Febbraio 28, 2021 - 13:16
Posted in:

HotellerieSuisse pubblica i risultati di un'indagine sul tettore alberghiero a febbraio. La situazione è critica e anche le prospettive per l'estate non rassicurano. 

Continua a soffrire il settore alberghiero nell’attuale situazione. A febbraio le aziende in tutte le regioni della Svizzera hanno registrato un forte calo del fatturato. Inoltre a causa dell’assenza di ospiti stranieri, delle restrizioni e della mancanza di sicurezza per l’estate i tassi di occupazione attesi sono storicamente bassi. È quanto emerge dall’ultima indagine condotta da HotellerieSuisse, i cui risultati sono stati pubblicati oggi. “I tassi di occupazione per il mese di febbraio nelle regioni urbane sono preoccupantemente bassi. Mentre prima della pandemia da coronavirus nel febbraio del 2019 il tasso di occupazione era ancora del 55 per cento nelle grandi città, nel febbraio del 2021 è soltanto del 15 per cento”, spiga HotellerieSuisse in una comunicazione. “Grazie a buone condizioni meteorologiche e ai comprensori sciistici aperti, le aziende nelle regioni di montagna mostrano tassi di occupazione più elevati. Pertanto, secondo le ultime previsioni, il tasso di occupazione nelle regioni alpine sarà in media del 50 per cento circa (rispetto al 2019: 57%). Tuttavia, più di un terzo delle aziende (36%) presenta un tasso di occupazione inferiore alla metà della capacità. Ciò mostra che gli ospiti nazionali non possono compensare l’assenza degli ospiti stranieri”. Anche l’attuale chiusura dei ristoranti incide sulla situazione finanziaria di molti alberghi.

Nell’intera Svizzera, spiega HotellerieSuisse, il 66% di tutte le aziende ha subito in questo mese perdite di fatturato fino a CHF 250’000.-, l'11% di tutte le imprese subisce addirittura perdite tra CHF 250'000.– e 500'000.–.

Contemporaneamente sono in crollo i prezzi. Nella stagione invernale in corso quasi la metà di tutte le aziende del settore ha adeguato i prezzi al ribasso.