La meglio gioventù

La meglio gioventù

Dicembre 04, 2019 - 17:44
Posted in:

Ecco la classifica dei candidati sulle liste di giovani alle ultime elezioni federali. La parte alta è dominata da pipidini e poi Verdi. Male i giovani Udc, che occupano la parte bassa della classifica.

Quali sono i giovani che hanno fatto il pieno di voti alle elezioni federali dello scorso 20 ottobre? Alle elezioni federali, per il Consiglio nazionale, diversi partiti hanno deciso di presentare una lista con degli esponenti del loro movimento giovanile, congiunta con la lista degli "adulti" ed eventuali altre sotto-liste. A presentare una lista di giovani sono stati il Ppd, con ben due liste, "Generazione Giovani Sopraceneri" e "Generazione Giovani Sottoceneri", i Verdi, con la lista "Giovani Verdi", il Ps con la lista "Gioventù socialista", e l'Udc, con la lista "Giovani Udc". 
 
In totale i giovani presenti in queste cinque liste erano 31. In questa tabella abbiamo elencato i voti personali raccolti dai singoli candidati. Ovviamente i "voti personali" beneficiano anche del numero di schede raccolte da una lista: con una scheda "secca" si dà un voto ad ogni nome in lista, mentre se ne danno due per i candidati elencati due volte sulla lista (come nel caso della lista Giovani Verdi). 
Proprio per avere un risultato del voto personale più rappresentativo abbiamo sottratto dal voto personale le "schede invariate", ovvero le schede "secche", in cui l'elettore ha dato il suo voto indistintamente a tutti i presenti in lista (e dunque non ha espresso una preferenza per l'uno o per l'altro candidato, ma li ha votati tutti indistintamente). 
 
Dalla classifica che emerge vediamo nelle prime posizioni tre giovani pipidini. In prima posizione c'è Valérie Baggi, della lista "Generazione Giovani Sopraceneri" con 978 "preferenziali", tallonata dai 977 voti di Sofia Franscella, della stessa lista. In terza posizione il consigliere comunale di Lugano Giovanni Albertini, con 817 preferenziali, candidato sulla lista "Generazione Giovani Sottoceneri”, che nonostante sia il nome più noto fra i tre, ha dovuto “cedere il passo” alle due giovani e meno conosciute Baggi e Franscella. 
 
In quarta posizione con 814 voti (in questo caso le schede invariate sono state raddoppiate, visto che il suo nome era presente sulla lista due volte, come quello degli altri giovani verdi candidati, dunque ogni scheda invariata garantiva 2 voti al candidato) vi è Giulia Petralli della lista "Giovani Verdi". Segue in quinta posizione, Damiano Oleggini, di Generazione Giovani Sottoceneri, con 747 preferenziali. 
 
La giovane socialista più votata è Mattea David, in sesta posizione, con 709 voti. Segue la giovane verde Ada Tognina, con 650 voti, Damiano Della Bruna con 647 voti, il giovane socialista Yannick Demaria e in decima posizione la giovane verde Deborah Meili. 
 
Fra i Giovani Udc invece il più votato è Diego Baratti, nella classifica complessiva dei giovani in 22esima posizione.

 
 
 
 
f.n.g