La 'sorpresa' del '91 spera nel bis

La 'sorpresa' del '91 spera nel bis

Gennaio 13, 2019 - 15:14
Posted in:

Alex Pedrazzini fa il suo 'endorsement' al candidato al Consiglio di Stato per il Ppd Raffaele De Rosa.

Già in tempi non sospetti, si potrebbe dire, il gran consigliere Alex Pedrazzini, già consigliere di Stato, nonché il gran consigliere più votato all’ultima tornata elettorale (escludendo i candidati al Gran Consiglio in lista anche per l’Esecutivo), non ci aveva nascosto la sua stima per il gran consigliere e sindaco Ppd di Riviera Raffaele De Rosa. Era lo scorso ottobre, la lista del Ppd non era ancora stata ufficializzata, quando Pedrazzini ci diceva che, senza nulla togliere agli altri possibili candidati, vedeva molto bene, e auspicava, la presenza di De Rosa sulla lista Ppd per il Consiglio di Stato (vedi qui).
Non è stata dunque una grande sorpresa vederlo ieri a Locarno al primo aperitivo elettorale del candidato pipidino al Governo cantonale, intento a farsi fotografare con De Rosa e un ‘parente stretto’ dell’ex consigliere federale Flavio Cotti.
De Rosa, rispetto all’uscente Paolo Beltraminelli, parte da outsider, come abbiamo scritto (vedi qui). Alex Pedrazzini, da noi interpellato, si è detto “profondamente convinto che per il partito, ma anche e soprattutto per il Paese, sarebbe una buona cosa se Raffaele De Rosa entrasse in Governo. Senza parlar male degli altri, Raffaele ha dimostrato sul territorio di essere una persona che privilegia l'efficacia, dando più spazio al raggiungimento del risultato che non ai 'fuochi d’artificio’ fatti per farsi vedere e applaudire. Spero che il Ticino lo sappia e punti su di lui”.
Questo quanto auspica Pedrazzini, ma l’outsider riuscirà a fare il ‘colpaccio’? Di outsider Alex Pedrazzini ne sa qualcosa. Lui nel 1991, da giovane candidato al Consiglio di Stato (infatti era candidato come rappresentante del MgPpd, movimento giovanile del Partito popolare democratico, oggi Generazione Giovani), venne sorprendentemente eletto a scapito del favoritissimo Ivo Eusebio, contro tutti i pronostici.

La domanda numero uno da porsi è se il Ppd riuscirà a mantenere il suo seggio, o chissà, a farne due”, ci dice Pedrazzini. ,”Io credo che riuscirà almeno a mantenere il suo seggio”.  Poi “nel braccio interno fra Raffaele De Rosa e gli altri quattro, mi limito a constatare che quando il comitato del Ppd ha detto la sua, Raffaele De Rosa ha stravinto, superando persone che invece si poteva immaginare partissero con un vantaggio”.

 

 

 
Franiga