La vittoria di "Deep Blue" e l'ultima settimana di sfida elettorale

La vittoria di "Deep Blue" e l'ultima settimana di sfida elettorale

Maggio 11, 2021 - 06:21
Posted in:

Martedì 11 maggio. Esattamente un anno fa la primavera del lockdown si chiudeva, con la riapertura di bar e ristoranti, ma soprattutto delle scuole in Svizzera. In Ticino anche il ritorno sui banchi di scuola ebbe qualche strascico polemico, con in particolare Lugano, in cui il Municipio prese posizione contro la decisione. L'11 maggio segnò anche, per i ristoranti e in generale il settore del turismo, una stagione estiva, pur fra molte difficoltà, piuttosto positiva, dato il contesto, con una grande affluenza di turisti, grazie all'importante aumento del turismo svizzero. Sembrerebbe che ora pure i primi dati confermino la tendenza anche per quest'anno. Come noto, però, per ora vedremo solo le terrazze (per chi ce l'ha) di bar e ristoranti aperte e l'apertura completa di questi esercizi pubblici non sembra essere all'ordine del giorno delle prossime riaperture. 

Un'altra differenza, importante, rispetto allo scorso anno, è ovviamente il fatto che gli "agognati" vaccini sono arrivati, pur con qualche ritardo e incertezza. Con le ultime forniture alla confederazione ora si può estendere la vaccinazione agli over 45, come annunciato ieri in Ticino, mentre le persone a rischio (tranne casi eccezionali) hanno potuto (chi l'ha voluto) ricevere l'immunizzazione. Vedremo se ora nuove incertezze verranno messe sul tavolo dalle evoluzioni riguardanti la variante indiana del virus (che come quella inglese a suo tempo, preoccupa per la rapidità di diffusione) e in generale dalle nuove possibili varianti, che potrebbero in futuro avere anche implicazioni sui vaccini. Per ora non sembrerebbe il caso...

L'11 maggio è anche un anniversario importante per l'informatica. Esattamente 24 anni fa il computer "Deep Blue" batteva ad una partita a scacchi il campione del mondo Garri Kasparov, in una tappa fondamentale per lo sviluppo dell'intelligenza artificiale. La tecnologia è stata portata ancora più al centro delle nostre vite dalla pandemia (lo ricordavamo già lo scorso anno, vedi qui). Le sfide in questo settore ora sono più politiche, che tecniche. Ieri l'ex consigliera federale Leuthard ne citava alcune intervistata sulla Nzz: protezione dei dati, sicurezza, diritti, uffici dello Stato in cui la digitalizzazione "fatica a decollare" (vedi qui). 

Sul fronte politico gli occhi sono puntati sul ballottaggio nella capitale. Il 16 maggio sapremo chi guiderà l'esecutivo di Bellinzona per i prossimi tre anni, il sindaco uscente Mario Branda o lo sfidante Plr Simone Gianini. Per ora la partecipazione, stando ai dati di ieri (vedi qui) e al 18%. Una sfida che, secondo il già sindaco di Bellinzona Brenno Martigononi, che abbiamo intervistato, è destinata a lasciare il segno (vedi qui), "che lo si voglia o no". Intanto ieri, gli appuntamenti "Ci vediamo da Mario" del sindaco uscente Branda hanno fatto tappa a Giubiasco,  all'Osteria degli Amici, dove la presenza è stata notevole per "trasversalità", come testimoniato dalla nostra fotogallery (vedi qui)...