L'amico di "Cipputi" si candida al vertice del sindacato

L'amico di "Cipputi" si candida al vertice del sindacato

Ottobre 31, 2018 - 18:46
Posted in:

Maurizio Landini, per anni segretario del sindacato affiliato alla Cgil dei metallurgici, la Fiom, finalmente ha sciolto le sue riserve, proprio oggi, a candidarsi alla guida della Cgil, che con i suoi 5 milioni di iscritti (poco meno del 10% della popolazione italiana), non è solo la più grande confederazione sindacale italiana, ma una (assieme all'IG Metal) delle organizzazioni sociali più grandi d'Europa (infatti poche associazioni, che siano ambientaliste, per i diritti umani o altro, riesce ad avere qualche milione di persone che decidono di iscriversi pagando una quota).
Il congresso della Cgil ora deciderà, ma sta di fatto, che se Landini venisse eletto segretario generale nazionale della Cgil, per questo sindacato sarà una piccola svolta. Infatti dopo la segreteria della Camusso (ancora in carica) e del suo predecessore Epifani (entrambi allievi del craxiano Ottaviano Del Turco) e quella del "migliorista" Cofferati, la Cgil non ha un segretario della sinistra del sindacato dall'inizio degli anni '90, quando a guidarla c'era "l'ingraiano" Bruno Trentin (che assieme all'altro ingraiano della Cgil, Sergio Garavini, ha guidato la Fiom). Landini invece ha un percorso diverso, proviene da quella sinistra poststalinista che una volta si riconosceva in Cossutta e oggi non ha più nessun riferimento nel panorama politico italiano. Ma Maurizio Landini, anche grazie a Maurizio Crozza, che si è divertito a creare la sua caricatura, è diventato un personaggio molto popolare, spesso presente nei talk show di Raitre e de La7, fino a divenire un punto di riferimento per tutta (per quel che resta) la sinistra italiana.